• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Due Studi di Storiografia e Religione Antiche


€ 10,50
€ 9,98 Risparmia 5%
Quantità

pp. 58, Como
data stampa: 1988
codice isbn: 529145

L'opera di Cornelio Alessandro, soprannominato Polistore, è stata fatta l'oggetto di pochi studi recenti, i quali, più che approfondire le caratteristiche generali della sua attività, analizzano aspetti e dati particolari della sua compilazione. Esiste nella nostra epoca moderna (cioè il nostro secolo) un solo studio d'insieme (quello di Felix Jacoby) della sua opera che sappia cogliere, nella varietà e profondità dell' analisi di tutti i frammenti pervenutici, gli aspetti unitari e riferirli ad un'interpretazione univoca della sua personalità di letterato e di storico. Né esiste un' analisi approfondita che tenti di ricostruire, sia pure per via di congetture, il particolare criterio che presiede alla compilazione dei suoi lavori, visibile nella maggior parte delle opere tramandate nonostante lo stato lacunoso e frammentario in cui sono giunte: quello precisamente di citare verbatim escerti di autori in qualsivoglia settore della scienza, citazione regolarmente preceduta dall'indicazione dell'autore da cui è tratto l'escerto. Nella storia degli studi su Cornelio Alessandro è uso citare la classica opera di Jakob Freudenthal, Alexander Polyhistor und die von ihm erhaltenen Reste judäischer und samaritanischer Geschichtswerke, «Hellenistische Studien», Heft 1 und 2, Breslau 1875. Osserviamo subito come al Freudenthal l' opera complessiva di Alessandro interessi molto relativamente. E questo non solo perché delle oltre duecentotrenta pagine dello studio appena una quindicina sono dedicate al nostro autore ed alla sua opera. L'intento di Freudenthal appare sottilmente apologetico: egli vuole liberare dallo scetticismo e dal discredito quegli autori giudaico-ellenistici che il Polistore citava; egli vuole valorizzare e dare un adeguato inquadramento storico e culturale ad autori come Demetrio, Eupolemo ed Artapano che la dottrina, specialmente francese, usava come simboli e paradigmi della menzogna che i giudei d'età greco-romana avrebbero elevato a metodo e sistema stabile della loro produzione letteraria.

Indice:

Sull’opera di Cornelio Alessandro soprannominato Polistore

La missione nel mondo greco-romano

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.