• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Gli Etruschi e gli Altri

Reggio Emilia terra di incontri

Skira
€ 45,00
€ 42,75 Risparmia 5%
Quantità

a cura di Roberto Macellari.
pp. 192, interamente e riccamente ill. a colori, Milano
data stampa: 2014
codice isbn: 978885722371

Con un ricco apparato iconografico e approfonditi contributi scientifici, il volume ripercorre cinque secoli di presenza etrusca nel territorio definito dai corsi del Po, del Secchia e dell’Enza e dal crinale appenninico, corrispondente all’attuale provincia di Reggio Emilia, seguendo come filo conduttore quello degli incontri fra i popoli.
Centocinquant’anni di scavi, ricerche e studi sulla presenza di popolazioni preromane nel territorio reggiano hanno infatti restituito il quadro di una realtà composita sul piano etnico e culturale, nella quale gli Etruschi detenevano le leve del potere politico ed economico ed erano depositari della cultura scritta, in un rapporto di volta in volta conflittuale o di convivenza con altri popoli, Liguri e Celti in primo luogo, ma forse anche Umbri.
Promosso dalla Fondazione Manodori di Reggio Emilia e introdotto dalla presentazione della complessa realtà etnica e culturale dell’Italia settentrionale nel primo millennio a.C., il volume propone un itinerario storico che indaga il Reggiano dalla fase pionieristica delle prime frequentazioni (VIII sec. a.C.), all’età dei prìncipi (VII - metà del VI secolo a.C.) testimoniata dalle due colonnette istoriate e iscritte di Rubiera, al fiorire di villaggi con i relativi sepolcreti, caratterizzati da vivaci produzioni artigianali (VI sec. a.C.), al momento di massimo sviluppo, nel quale emerge l’abitato di tipo urbano di Servirola con il suo santuario e i suoi dei (V sec. a.C.), per concludere con l’età nel naufragio dell’Etruria padana, nella quale profughi etruschi convivono con i Galli  invasori e i Liguri, signori delle montagne (IV sec. a.C.). Un’attenzione particolare viene dedicata agli aspetti religiosi e alle testimonianze di cultura scritta, che fanno del Reggiano uno dei territori più “letterati” dell’Emilia etrusca.
Roberto Macellari è responsabile delle collezioni archeologiche dei Musei Civici di Reggio Emilia. È stato docente incaricato di Etruscologia e Archeologia Italica nelle Università degli Studi di Genova e di Parma. È socio corrispondente dell’Istituto Nazionale di Studi Etruschi e Italici e membro della Sezione “Etruria padana e Italia settentrionale” del medesimo Istituto.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.