Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Le Città Etrusche

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x



Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
€ 26,00
Quantità

Introduzione di Mario Torelli. Coordinamento di Filippo Coarelli
pp. 336, 357 ill. a colori e 62 cartine, Milano
data stampa: 1978
codice isbn: 900000005613

Da alcuni decenni gli Etruschi godono presso il cosiddetto «grande pubblico» di una popolarità straordinaria, che non accenna a scemare. Chi volesse sincerarsene non avrebbe che a consultare i cataloghi delle numerosissime mostre (ultima quella di Milano: 1973), e le pubblicazioni di ogni genere, livello e qualità che hanno illustrato in ogni aspetto questo antico popolo dell'Italia centrale. Non è qui il luogo per approfondire le cause di questo interesse, che non sono diverse da quelle che hanno determinato l'attuale «boom» editoriale dell'archeologia. Va invece sottolineata una curiosa lacuna: per strano che ciò possa sembrare, mancava finora uno strumento di base, quale una guida completa ed aggiornata di tutta l'Etruria storica, con un testo scientificamente ineccepibile, e allo stesso tempo privo di tecnicismi riservati agli «addetti ai lavori», accessibile quindi a tutti: dotato inoltre di un apparato illustrativo completo (fotografie, carte, piante di città), tale da renderlo utilizzabile come vera e propria «guida» sul terreno, e insieme come libro di consultazione e di informazione.
Il volume «Le città etrusche» mira appunto a colmare questa lacuna. Il testo è dovuto a noti specialisti, i quali, per la loro esperienza diretta e aggiornata della materia, sono stati in grado di fornire un lavoro di prima mano, dove confluiscono tutti gli aspetti di una ricerca in continua evoluzione. Alcuni dei centri illustrati sono ancora in corso di scavo, o pochissimo noti;
i dati sono spesso inediti, o pubblicati (a volte in via solo preliminare) su riviste specializzate. Il panorama dell'Etruria propria (dall'Arno al Tevere, dagli Appennini al Tirreno) che ne risulta è dunque quanto di più aggiornato e completo sia oggi a disposizione del pubblico. Gli autori sono inoltre riusciti a presentare questa difficile, complessa e spesso sfuggente materia in modo piacevole e privo di tecnicismi, senza rinunciare in alcun modo al rigore scientifico che essa richiede.
Precede un'ampia introduzione di Mario Torelli, nella quale sono lucidamente sintetizzati i vari aspetti della civiltà etrusca: dalla storia alla struttura sociale, dall'arte alla religione. Segue, da nord a sud, la descrizione dell'Etruria settentrionale, dovuta a Marinella Pasquinucci,
autrice anche dei testi che riguardano l'espansione etrusca nella Valle Padana e in Campania. L'Etruria meridionale, il cui testo
è curato da Maria Cataldi e Francesca Boitani, è percorsa da sud a nord: gli itinerari cioè sono concepiti a partire dalle due grandi città di Firenze e di Roma, che segnano effettivamente i limiti estremi dell'Etruria propria, e che sono sedi delle due Soprintendenze alle Antichità dell'Etruria. In esse si trovano anche i più importanti musei etruschi, quelli statali di Firenze e di Roma (Villa Giulia) e il Gregoriano (Vaticano). Di questi musei, che possono servire
di ottimo punto di partenza per una visita dell'Etruria, oppure di utilissimo consuntivo finale, si forniscono sintetiche ma dense e sostanziose descrizioni.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.