Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Il Neoplatonismo di Francesco Patrizi come Presupposto della sua Critica ad Aristotele


Cuecm
€ 18,00
Quantità

traduzione di Nicola De Domenico
pp. 98, Catania
data stampa: 1990
codice isbn: 978882210879

Il lavoro che qui presentiamo appartiene all'ambito di ricerca che ci riguarda, e cioè alla storia del pensiero antico e medievale, per due ordini di ragioni: 1) la critica antiaristotelica di Francesco Patrizi nasce e si alimenta di linfa storica e teoretica neoplatonica, come dimostra ampiamente e in modo inequivocabile Leinkauf: il pensiero di Patrizi è calato, dunque, nella tradizione e nella storia del neoplatonismo; 2) l'Autore di questo studio ha competenza e interessi fortemente inerenti alla storia del pensiero antico, anche se quest'ultimo è considerato nei suoi risvolti storici rinascimentali.

Questo saggio rispecchia per iscritto il contenuto di una relazione tenuta il 7/9/1987 all'Inter-University-Center di Dubrovnik in occasione del convegno su "La tradizione aristotelica alle soglie dell'età moderna", nonché, in forma alquanto modificata, il contenuto di una conferenza su F. Patrizi e il tardo neoplatonismo di Proclo e Damascio, tenuta il 12/10/1987 presso il Dipartimento di Studi Antichi e Tardoantichi dell'Università di Catania.

"In quanto per sua natura riflette sulla propria storia - in quanto fa "storia della filosofia", si direbbe oggi - la filosofia, per via delle condizioni inerenti a codesta retrospezione, si imbatte sempre in reperti ermeneutici complessi. I passeggeri dell'imbarcazione che affronta quest"'odissea ermeneutica" sono sballottati fra la Scilla delle intuizioni incerte o delle congetture non confortate da alcuna evidenza e la Cariddi di forme di certezza tendenti alla pietrificazione. La giusta rotta, come sempre la più difficile, potrebbe essere, fra l'altro, quella di estrarre i tesori di ingegnosità euristica riposti in quelle intuizioni e congetture, che potranno essere sviluppate sino a farne delle forme viventi della conoscenza di strutture storiche del pensiero. Così facendo sarà forse possibile evitare gli estremi di cui s'è detto, neutralizzandone i rischi. Probabilmente questa è l'unica forma di certezza che ci è lecito avere nell'assolvere a codesto compito essenzialmente ricostruttivo ed è assai verisimile, che se solo di rado, se non addirittura mai, ci avviene di abbandonare il territorio dei giudizi problematici per spingerci in quello dei giudizi apodittici, ciò sia per l'appunto un indizio della storicità degli oggetti da noi studiati..."

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.