Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Paideia Rinascimentale

Educazione e "buone maniere" nel XVI secolo

Liguori
€ 16,90
Quantità

a cura di Giovanni Genovesi
pp. 164, Napoli
data stampa: 2011
codice isbn: 978882075343

L’intellighenzia del ’500 si riallaccia idealmente alla Grecia classica e tenta di far rinascere un concetto di educazione ispirato all’utopia. Ecco perché l’espressione paideia rinascimentale è sembrata appropriata a questo lavoro, volto non solo ad indicare un modo di pensare l’educazione, ma a segnalare un avvenimento epocale: il tentativo di ripensare l’educazione ex novo rispetto agli ultimi secoli della cristianità. Questa è la forza dell’educazione rinascimentale che si riappropria della consapevolezza di essere una sfida perenne. In quest’ottica l’educazione diverrà oggetto di scienza, rimarcando la sua imperfezione presente e, per contro, la sua perfettibilità futura, giacché acquista due dimensioni distinte: fattuale e concettuale. L’educazione, insomma, trova la sua seconda nascita e si intreccia col piano dell’utopia, come emerge da alcuni testi esemplari sulla “civil conversazione”, qui presi in esame.

Indice:

Presentazione

L'educazione come dialogo. Il Galateo di monsignor Della Casa

La parola per educare ad un mondo migliore: la volgarizzazione del Panciatantra di Agnolo Firenzuola
 
Il trattato della Civil Conversazione di Stefano Guazzo
 
Tra “civil conversazione” e “dilettatione”: frottole, madrigali e musica di corte
 
La bellezza, la parola e le buone maniere: il Libro della Bella Donna di Federico Luigini

Mondo savio e pazzo: dimensione utopica ed educativa dei Mondi di Anton Francesco Doni

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.