Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Artis Cabalisticæ


La Finestra
€ 180,00
Quantità

introduzione di Jean-Pierre Brach e Mino Gabriele
pp. XVI-1030, Lavis (TN)
data stampa: 2005
codice isbn: 978888809797

Nel 1587, l'anno di stampa dell'Artis cabbalisticæ, h. e. reconditæ theologiæ et philosophiæ scriptorum tomus unus, è trascorso un secolo dall'edizione delle 900 Conclusiones sive Theses (Roma 1486) di Pico della Mirandola, considerato il fondatore della cabbala cristiana. Nelle Conclusiones infatti compaiono due serie che riguardano la cabbala ebraica (ma riferimenti in merito si trovano anche in altre serie), in cui Pico riflette sui nessi di questa con la dottrina cristiana e rielabora le sue conoscenze cabbalistiche basate in gran parte sulle traduzioni latine di testi ebraici fatte per lui da Flavio Mitridate. Di fatto Pico, con la circolazione delle sue Theses, introdusse la cabbala negli ambienti umanistici e ne ispirò la riscoperta nel Rinascimento.

Cabbalisti cristiani come Johannes Reuchlin (1455-1522), la cui opera è riproposta da Pistorius, o il francescano Arcangelo da Borgonovo, il cui commento del 1564 alle due serie pichiane ricompare anch'esso nella silloge del Pistorius, non esitarono a riconoscere il primato e l'autorità del mirandolano. Similmente accadrà ancora nel 1627 quando il cardinale Federigo Borromeo pubblica il De cabbalisticis inventis libri duo, dedicando un breve commento a ciascuna delle Conclusiones cabalisticæ.

Il ponderoso volume dell'Artis cabbalisticæ si configura così come una sorta di «Bibbia della cabbala cristiana», riunendo una scelta di testi tra i più significativi sull'argomento. La selezione compiuta da Pistorius sembra dettata dall'esigenza di proporre scritti di autori di indiscussa fede e pietà cristiana. Nella Praefatio precisa infatti che in questo primo tomo si riportano opere di autori che «facendo professione di Cristianesimo, hanno sempre vissuto religiosamente e onestamente, e i cui scritti, per questa ragione non potrebbero essere condannati da nessuno come farneticazioni giudaiche, aggiungendovi solo rari scritti dovuti ad ebrei [si riferisce alle versioni della Porta lucis e della Sepher Iezira] e tali che non comportano né ingiurie né niente di estraneo alla pietà cristiana».

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.