Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Acerba Etas [L'Acerba]


La Finestra
€ 95,00
Quantità

a cura di Marco Albertazzi
pp. XLIV-544, Lavis (TN)
data stampa: 2016
codice isbn: 978889592573

La tradizione dell'Acerba etas è simmetrica alla damnatio memoriæ dello stesso Cecco: la condanna dell'uomo ha innescato la maledizione dell'opera, sia dal punto di vista intellettuale (l'opera è scomoda) sia sul piano ecdotico (oltre che interrotta, l'opera è in molti passaggi gravemente alterata).

Stabilire criteri di edizione certi per questo poema - la cui lingua umbro-marchigiana si corrompe già nei primissimi testimoni trecenteschi, assumendo patine fiorentine e bolognesi - è particolarmente difficile. I codici più antichi non sono necessariamente i testimoni privilegiati dell'archetipo (recentiores non deteriores). Tuttavia - e soprattutto per le opere di area romanza - non è possibile prescindere tout court dall'importanza del contesto d'una nascita. E questo fatto diviene lampante, se si considera lo iato tra i manoscritti trecenteschi dell'Acerba e le stampe cinquecentesche: la qualità dei testimoni a stampa è generalmente inferiore a quella dei testimoni manoscritti. Vale a dire che le stampe sono asservite più all'accessibilità che all'attendibilità dei codici: dunque l'edizione Sessa del 1501, e le edizioni successive, sono più compromesse dei manoscritti del Trecento che abbiamo potuto visionare. Per noi, le questioni in gioco non riguardano solo la classe filologica. Per esempio: è possibile analizzare un'opera, senza renderla disponibile e leggibile? Disquisire sul frammento illumina veramente il senso di un poema? Il vero nodo oggi - è la suddivisione delle competenze, per studiare uno ieri in cui gli enciclopedisti, da Isidoro a Cecco, compulsavano tutti i saperi (il commento latino dell'Acerba cita serenamente Aristotele, Tolomeo, Galeno, Dante, Alberto Magno) e molte lingue, oltre che molte esperienze.

Indice:

Conspectus siglorum

Introduzione


I Prolegomena


II Testimoni

III Questa edizione

IV Caratteristiche dell'apparato

V Regesto dei manoscritti e delle stampe

Acerba etas


Libro I

Libro II

Libro III

Libro IV

Libro V

Sonetti

Chi solvere non sa, né assottigliare

Io non so ch'i'io mi dica, s'io non taccio


Io solo sono in tempestati fiumi

Di ciascheduna mi mostra la guida

La Invidia a me à dato sì de morso

APPENDICI

1. Bibliografia stabiliana

2. Indice dei nomi

3. Indice geografico

4. Elenco delle varianti

5. Varianti delle strofe

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.