Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Storia del Sionismo

Dalle origini al movimento di liberazione palestinese

Massari Editore
€ 20,00
Quantità

traduzione di Nicola De Vito e Piero Sinatti
pp. 300, ill. b/n, Bolsena (VT)
data stampa: 2006
codice isbn: 978884570233

Dalla fine della seconda guerra mondiale, la questione ebraica e il conflitto palestinese hanno tenuto deste l'attenzione della sinistra. La scoperta delle spaventose dimensioni del genocidio perpretato dai nazisti, la guerra arabo-israeliana del 1948 in Palestina, gli infami processi di Praga, la crisi di Suez, il processo Eichmann, i drammatici avvenimenti del giugno 1967... ecco i temi di fondo che ci toccano profondamente e che richiamano tutti, in un modo o nell'altro, la questione ebraica e il suo prolungamento israeliano. Tuttavia, in tutto questo periodo, nessuna analisi rigorosamente marxista è venuta a chiarire un argomento che solleva, e a ragione, aspre controversie. In verità la fonte si era purtroppo inaridita già da tempo. Le ricerche di Ber Borochov, che ha voluto realizzare la sintesi del sionismo e della lotta di classe, risalgono al principio del secolo; quanto poi a La fine del giudaismo di Otto Reller, è un'opera scritta prima del Terzo Reich.

A cosa bisogna attribuire questa sorprendente lacuna del pensiero marxista che non può essere colmata - ci vorrebbe ben altro - con articoli di circostanza? A nostro avviso la chiave dell'enigma va cercata nel soffocamento del pensiero marxista indipendente a opera dello stalinismo fino a questi ultimi anni. Non dimentichiamo che i partiti comunisti si sono presentati per lungo tempo quali detentori del monopolio del marxismo, o quanto meno di ciò che passava per tale. Si può inoltre agevolmente intuire che gli innumerevoli voltafaccia effettuati dalla diplomazia sovietica a proposito della questione ebraica siano stati poco propizi alla elaborazione teorica.

Non è un caso che l'unica analisi approfondita veramente notevole della questione ebraica, condotta secondo i criteri del materialismo storico, sia dovuta al trotskista belga Abram Léon, che apparteneva a una corrente proletaria rimasta fedele al marxismo autentico, non alterato dalla ragion di Stato sovietica. E' chiaro che la condizione degli Ebrei in URSS, le compagne di stile antisemita nei paesi del blocco sovietico, nonché l'opportunismo delle successive prese di posizione del movimento comunista nei confronti del conflitto arabo-israeliano non sono stati tali da incoraggiare a simili imprese coloro che non intendono mettere in discussione la direzione politica degli Stati operai. Poiché invero la questione ebraica è essenzialmente di natura socio-economica, può essere capita solo a condizione di mettere a nudo gli elementi dinamici della struttura sociale.

Indice:

VOLUME 1


Premessa

1. Una interpretazione marxista della questione ebraica

(Note 32)

2. Significato e origini del sionismo

(Note 54)

3. La Palestina all'epoca della nascita del sionismo

(Note 68)

4. Gli inizi dell'insediamento sionista in Palestina

(Note 81)

5. Il sionismo, l'impero ottomano e gli arabi

(Note 92)

6. La guerra mondiale e la Dichiarazione Balfour

(Note 106)

7. La politica britannica in Palestina (1918-1939)

(Note 128)

8. Lo sviluppo della comunità ebraica in Palestina sotto il mandato britannico

(Note 149)

9. Il movimento nazionale arabo in Palestina tra le due guerre mondiali

(Note 168)

10. Il movimento operaio palestinese dal 1918 al 1939

(Note 185)

11. Il libro bianco del 1939 e la seconda guerra mondiale

(Note 206)

12.La fine del mandato britannico: la resistenza dell'Yisciuv e la nascita dello Stato d'Israele

(Note 228)

13. I sionisti, gli arabi e le grandi potenze dal 1945 al 1948

(Note 247)

Appendici

a. Marx e la questione ebraica

(Note 253)

b. Lenin e la questione ebraica

(Note 257)

c. Borochov e la questione nazionale

(Note 263)


VOLUME 2


Introduzione

1. La tragedia dei profughi palestinesi

(Note 29)

2. Il significato profondo della natura sionista dello Stato israeliano

(Note 47)

3. La società israeliana

(Note 63)

4. Sindacalismo e partiti politici in Israele

(Note 90)

5. La condizione della minoranza araba d'Israele

(Note 126)

6. La politica estera israeliana

(Note 164)

7. La guerra del giugno 1967

(Note 208)

8. Le conseguenze della guerra dei sei giorni

(Note 269)

9. Epilogo

(Note 283)

Conclusione

(Note 291)

Indice dei nomi

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.