• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


La Chiarificazione in Volgare delle "Espressioni Difficili" Ricorrenti nel Misneh Torah di Mose Maimonide

Glossario inedito del XIV secolo - parte I

Carucci
Disponibile in copia unica
€ 42,00
€ 39,90 Risparmia 5%
Quantità

a cura di Sandra Debenedetti Stow, presentazione di Giuseppe Sermoneta, introduzione dell'autore.
pp. XI-280, Roma
data stampa: 1990
codice isbn: 978888511623

Dalla presentazione di Giuseppe Sermoneta:
"Tra le testimonianze lasciate dall'Ebraismo in Italia attraverso i secoli, rivestono una grande importanza quelle che appartengono all'uso a un tempo linguistico e letterario, da parte degli ebrei stessi, della lingua volgare, di quel linguaggio che, con espressione dantesca, potremmo chiamare «illor latino». L'uso del volgare, o meglio di un volgare a loro particolare, che nei testi scritti era vergato in caratteri ebraici, ha accompagnato l attività culturale che gli ebrei svolsero In tutti i campi, in tutte le epoche e in tutte le regioni d'Italia. In un particolare rapporto di simbiosi con il mondo che li circondava, e di cui usavano la lingua, o meglio i dialetti, adattandoli alle proprie esigenze di culto e di vita comunitaria, dialetti che si mutavano in mano loro, divenendo qualcosa che li caratterizzava, divenendo una loro particolare espressione, insieme all'uso dei caratteri ebraici nella scrittura, e che ne ha accompagnato la storia fino ai nostri giorni. Queste numerose testimonianze, per molti versi ancora sconosciute, fanno tutt'uno con la storia degli ebrei d'Italia e costituiscono un contributo fondamentale alla conoscenza della storia della cultura ebraica nella Penisola. Ma, a un tempo, hanno valore di arricchimento e di contributo alla storia della lingua e della dialettologia italiana. dovunque si trovassero o dovunque si trasferissero nel loro peregrinare lungo la Penisola, da sud a nord, gli ebrei d'Italia hanno lasciato nei loro documenti scritti le tracce dell'ambiente linguistico e dialettale entro cui vivevano, conservandoci delle testimonianze preziose dal punto di vista lessicale, fonetico e morfologico dell'italiano usato nel Medioevo, soprattutto nelle regioni centro-meridionali. Ma, mentre per le poche composizioni di maggior respiro, quali l'Elegia del Nove di Av e le traduzioni di testi biblici, qualcosa è stato fatto e detto, lo studio e la pubblicazione del voluminoso Thesaurus dei Glossari giudeo-italiani e delle glosse sparse in ogni testo vergato da ebrei, non è stato ancora affrontato. Per dare una spinta programmatica a quello che dovrebbe essere la preparazione di un Thesaurus dei lemmi giudeoitaliani in cui dovrebbero essere raccolte tutte queste testimonianze, abbiamo creduto opportuno pubblicare la Chiarificazione in volgare delle espressioni difficili ricorrenti nel Mifnèh Toràh di Mosè Maimonide, testo inedito, composto da Rabbì Jehudàh ben Rabbì Mosèh ben Dani'èl Romano nella prima metà del quattordicesimo secolo. L'autore di questa lunga lista di lemmi volgari si è trovato di fronte alla necessità, che era a un tempo giuridica ed esplicativa, di rendere comprensibili ai suoi contemporanei i termini difficili di una delle opere a carattere giuridico-normativo tra le più diffuse tra gli ebrei nel Medioevo.[...]"

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.