Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Sulle Vie di Dio

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x



Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
€ 16,00
seconda edizione, premessa all'edizione italiana, traduzione di M. Morganti.
pp. 318, Alba
data stampa: 1966
codice isbn: 6014

La prima edizione italiana (1959) di Sulle vie di Dio ha meritato il consenso universale della critica. Riportiamo una delle numerosissime recensioni: «Dobbiamo essere grati a chi ha preparato l'edizione italiana di questo libro ed è da augurarsi che esso si diffonda largamente, perché non conosciamo altri libri che meglio di questo possano portare luce sul problema di Dio. Non è un trattato nel senso comune del termine, né intende sostituire le trattazioni sistematiche: sono suggestioni, illuminazioni, che mettono in movimento la riflessione, a volte vere folgorazioni che aprono abissi di luce. E questo ci sembra il metodo migliore, perché su questo tema quello che importa è stimolare il pensiero, mentre una trattazione che volesse essere matematicamente chiara e troppo sistematica può essere più di impedimento che di aiuto. A Dio si giunge anche con il pensiero, che rimane indispensabile, ma esso senza lo slancio di tutta l'anima può essere insufficiente. Quello che più avvince in questo libro oltre alla finezza ed alla novità con cui sono presentate alcune verità è il grande afflato che lo pervade: il tono stesso dell'esposizione e il calore che tutta la ravviva ci fanno davvero sentire la presenza e la grandezza di Dio. Un'altra caratteristica del libro è quella di farci rivivere e sentire con sensibilità nuova le ricchezze della tradizione.

La prima edizione francese dell'opera è stata oggetto di critiche e di malintesi, quasi sempre ingiustificati. L'A., nell'ultima edizione sulla quale è stata eseguita la traduzione italiana, ha voluto chiarire ogni equivoco, sia controbattendo le accuse e chiarendo i malintesi, sia confermando le sue affermazioni con numerosissime citazioni tratte dai Padri e dai Dottori della Chiesa. Impossibile riassumere un libro come questo.

Talvolta noi crediamo di cercare Dio. Invece è sempre Dio che ci cerca, e spesso Egli si fa trovare da chi non Lo cercava.

Dio è presente al pensiero e alla volontà: di qui la grandezza dell'uomo, ma anche la sua dipendenza. Il De Lubac chiarisce magnificamente l'affermazione secondo cui pensare è sempre pensare Dio. Perciò chi nega Dio, pur non avvertendolo si trova sempre in contraddizione, perché esplicitamente afferma che Egli non esiste, ma implicitamente con lo stesso atto di pensare afferma che Egli è: senza la sua luce non si potrebbe nemmeno pensare e quindi neppure negarlo. Sempre minacciata e quasi vicina a morire, l'idea di Dio in noi è pure sempre rinascente. Sembra che tutto la rovini, poiché tutto è scandalo per noi; ed ecco che ciò stesso che sembrava rovinarla l'alimenta di nuovo. Ogni giorno ci offre qualche nuova testimonianza. L'uomo non avrà mai finito di dibattersi contro Dio. La lotta misteriosa di Giacobbe con l'Angelo, lotta audace ma necessaria, necessaria ma ineguale, è durata tutta la notte, tutta la notte della nostra oscura storia» (Filosofia e Vita, 1961, 2, p. 81-82).

Indice:

Premessa

Conoscenza di Dio
Abyssus abyssum invocat
Capitolo I - Origine dell'idea di Dio
Capitolo II - L'affermazione di Dio
Capitolo III - La prova di Dio
Capitolo IV - La conoscenza di Dio
Capitolo V - La ineffabilità di Dio
Capitolo VI - La ricerca di Dio
Capitolo VII - L'attualità di Dio

Inno a Dio

Nota finale

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.