Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Osservazioni sulla Personificazione del Monte nell'Arte Antica


€ 10,00
Quantità

Ristampa da Rendiconti della R. Acc. Naz. dei Lincei, Roma, 1939
pp. 35, Roma
data stampa: 2010
codice isbn: 8096

Fra tutte le personificazioni di luoghi che la fervida fantasia dei Greci e dei Latini ha creato e delle quali ha lasciato testimonianza sia nei monumenti scritti che in quelli figurati, alcune sono molto note ed anche molto numerose, come ad esempio quelle dei fiumi, altre invece sono molto meno note ed anche molto meno frequenti; fra quest'ultime quelle dei monti.

Il Wieseler ed il Gerber soltanto hanno fino ad ora in particolar modo volto la loro attenzione alle personificazioni dei monti; lo Schultz e lo Steuding se ne sono occupati studiando le personificazioni locali in genere. Ma la trattazione sia dei primi che dei secondi non è mai completa e vi è sempre lasciata qualche questione insoluta.

A questo argomento ho voluto anch'io aggiungere il mio modesto contributo; data però la brevità dello spazio necessariamente concessa ad un articolo non mi è lecito rendere noto integralmente il mio studio, dovendomi in tal modo limitare ad esporre i risultati, augurandomi di aver toccato e risolto, non so quanto giustamente, i punti di maggiore importanza.

Comincerò col considerare quando appaia la personificazione del monte sia nei monumenti letterari che in quelli figurati; di questi ultimi però, sempre per ragioni di spazio, non potrò che elencare quelli in cui sicuramente compare una personificazione, senza esporre le ragioni per le quali dopo accurato studio, col conforto delle opinioni di autorevoli scrittori o in contrasto con taluni di essi, sia stata spinta a giudicarle tali e senza neanche far menzione di quelli dubbi o di quelli che per me sono decisamente da scartare.

La tradizione scritta non è molto ricca su questo argomento. Ben poche volte essa ci presenta una completa personificazione dei monti; più spesso, sebbene anche non di frequente, vengono attribuite ai monti singole parti del corpo umano ed anche qualità fisiche e psichiche proprie degli uomini. Del resto è ovvio che la poesia non abbia bisogno come l'arte figurata di dare una completa figura umana al monte quando vuol personificarlo, ma che sia sufficiente per essa mettere in evidenza quella parte o quella qualità che volta per volta serve ai suoi scopi. Tuttavia questa sua pur parziale personificazione basta a dimostrare come il concetto del monte in figura umana esistesse sempre nella fantasia del poeta e in quella del popolo. E ne troviamo qualche esempio fin dai più antichi tempi.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.