• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

E Dio Creò l'Uomo e la Massoneria

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x


I documenti segreti, la superloggia inquietante e tutti gli Arcani del Tempio di Raimondo de Sangro Principe di Sansevero

Ecig
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
€ 35,00
€ 33,25 Risparmia 5%
prefazione di Aldo Rossi, premessa dell'autrice
pp. 320, nn. tavv. b/n, Genova
data stampa: 1985
codice isbn: 978887545140

All'origine di questo saggio v'è un documento il quale, come tutti i documenti, non è un dato, ma un fatto storico. Ora ammesso che sui fatti non si fa storia in quanto essi sono il materiale grezzo, informe e muto, incapace di generarsi insieme alla sua spiegazione, è evidente che i fatti, una volta che siano stati rilevati esigono d'essere inseriti in un sistema esplicativo interpretativo che ne renda ragione.

Il documento storico è infatti il portatore di un messaggio, fa parte del campo degli eventi discorsivi, è il veicolo di un carico veritativo che va letto nei tempi e negli spazi che lo riguardano e gli sono propri, inquisito nella sua autenticità e mondato dalla menzogna, immesso nel circuito della spiegazione e quindi giocato sul piano dell'ermeneutica.
Ma prima di tutto va oggettivato. In altre parole va addebitato, tramite costruzione del dato, in termini epistemologicamente corretti, all'universo d'oggetti della disciplina entro la quale può acquisire la caratteristica d'essere passibile di spiegazione.

Il documento in questione, come il lettore avrà modo di vedere, è una lettera, un discorso fatto per iscritto.
Esso ci pone subito il problema della sua autenticità in senso duplice: materiale e intenzionale. In prima istanza si tratta di dimostrare che non vi è inganno sull'Autore e sulla data e subito dopo comprendere cosa realmente sia il portato semantico-intenzionale del medesimo.

Clara Miccinelli, con acume e mestiere collaudato, riesce a compiere ambedue le operazioni in modo rigoroso. La «Lettera Segretissima» di Raimondo de Sangro al barone Henry Theodor Tschudy è il momento originario di un discorso che, partito da uno spaccato microstorico, gli eventi succeduti all'interno della Massoneria nel Regno di Napoli dopo la scomunica comminata da Benedetto XlV, sa approdare ad una spiaggia che ha la vastità stessa di un epoca intellettuale e si trasforma quindi in una histoire che da evenementielle diviene generale, essa opera in termini di archeologia del sapere e quindi si generalizza per continua messa in gioco del discontinuo, perviene alla visione di uno spazio culturale che la semplice raccolta di eventi successivi non avrebbe mai potuto ridisegnare. L'evento sincronico entra a far così parte di un cammino diacronico che ha l'autentico respiro della storia: ciò che accade alla e all'interno della Massoneria napoletana funge semplicemente da punto prospettico di scelta dell'osservatore. [...]

Dalla lettura-interpretazione del documento l'Autrice apre l'obiettivo sulle Logge massoniche e le società segrete nella Napoli del Settecento, i loro rapporti con la cultura esoterica, politica e scientifica europea, le loro interrelazioni e i legami con i potenti della Terra, la cultura che vi si professava, le attrezzature mentali, le convinzioni e le ideologie nonché le conoscenze scientifiche. Da qui per successive «zoommate» ne emerge prepotentemente la figura di Raimondo de Sangro, Principe di Sansevero, il vero protagonista della storia della Miccinelli, al quale è dedicata una biografia che spazia in un tempo in cui il mito del Gral diventa storia di una stirpe. È appena il caso di ricordare che nei suoi due precedenti volumi: «Il Principe di Sansevero: verità e riabilitazione» e «Il tesoro del Principe di Sansevero: luce nei sotterranei», l'Autrice era già riuscita a delineare, con estrema precisione, questo emblematico e inquietante personaggio: emblematico perché simbolo del suo tempo, inquietante in quanto lo sua vulcanica mente ha posto tali e tanti interrogativi alla posterità, che ancor oggi sono più i problemi aperti che i casi risolti riguardo all'opera desangriana. I problemi risolti lo sono tutti grazie appunto al lavoro della Miccinelli, ma essa stessa sa che ancora molto v'è da fare perché quanto Raimondo de Sangro ci ha lasciato è molto più di quello che finora si è riusciti a comprendere. È per questo che nel presente volume le risposte date lasciano aperte altre dimensioni aporetiche, facendo ricorso all'intelligenza critica che sa che lo verità segue una curva asintottica.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.