• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

La Gnosi


Simmetria
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 26,00
€ 24,70 Risparmia 5%
Quantità

pp. 292, Roma
data stampa: 1998
codice isbn: 978888761519

L'Autore analizza lo gnosticismo in chiave metastorica: come ponte di collegamento tra paganesimo e cristianesimo; come potenza occulta che ha innestato le radici esseniche nel cristianesimo delle origini; come radice universale di tutte le teologie, ben anteriore al periodo in cui le sette, definite tardivamente gnostiche, si erano attestate sulle rive del Mar Morto; come base per un incontro fra i sistemi filosofico-religiosi d'ogni popolo e soprattutto come processo operativo di redenzione ed ascensione che, risollevando la Sophia esiliata, sconfigge definitivamente il Basilisco dalle sette teste.

Lo studio di Virio è efficace e lucido; ricerca, al di là delle notazioni eretiche individuate dai primi padri (preoccupati di organizzare il corpus liturgico e politico della chiesa di Roma) il contributo di tutte le tradizioni che confluiscono nello gnosticismo. Previlegia ovviamente i filoni di natura kabalistica, propri della sua scuola iniziatica ed ermetica che, nel rigore analitico, tratta sempre con linearità e semplicità. Le basi di tutta la tradizione religiosa cristiana delle origini, le comunità fiorite intorno alla Palestina, i riti primordiali delle unzioni, del battesimo ecc, vengono quindi analizzati e confrontati sia con i testi gnostici che con le fonti bibliche. La legge di Sigizia ed il processo sia di emanazione che di reintegrazione, sono efficacemente commentati integrando efficacemente lo Zohar ai testi cristiani delle origini, alla Pistis Sophia.
È inutile cercare nell'opera uno studio comparato di tutta la tradizione gnostica. Virio va all'essenza. Il fine è dare evidenza delle parti comuni alle varie scuole fiorite subito dopo l'ascensione di Cristo e dei metodi operativi da esse suggeriti per una trasformazione interiore. Cita i principali esponenti del cristianesimo che si avvalgono della Gnosi delle origini nelle loro opere (da Clemente ad Origene che pur confutando le impostazioni gnostiche ne riconoscono spesso il valore spirituale) e mostra gli sviluppi successivi e l'assorbimento dei medesimi nella liturgia tradizionale. Virio aveva a disposizione solo alcune fonti (da lui citate a pag 50) e ovviamente i testi di Ireneo e Clemente. Sicuramente se avesse potuto conoscere gli studi sui papiri di Nag Hammadi e le varie pubblicazioni sugli apocrifi che sono apparse dopo la sua scomparsa, avrebbe potuto integrare il suo pensiero con moltissimi altri elementi e riferimenti. Ma non crediamo che ciò avrebbe aumentato l'impatto sulle coscienze che un libro come questo può avere. È infine importante ricordare che, sia in questa come in tutte le altre sue opere, Virio si esprime in un'ottica di totale aderenza e rispetto per l'exoterismo cristiano. Ottica che non lo ha mai abbandonato per tutta la sua breve esistenza. Ed anche in questa occasione é opportuno ricordare che, in ogni azione commentata o ritualizzata di Virio c'è, prima d'ogni cosa, il Cristo, nella sua valenza cosmica ma anche nella sua valenza storica.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.