Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

San Pietro

La vita, le speranze, le lotte e le tragedie dei primi cristiani

Rusconi
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 16,00
Quantità

premessa dell'autore.
pp. 228, Milano
data stampa: 1983
codice isbn: 900000000828

"Dopo la morte di Gesù e la scomparsa del suo cadavere, Pietro si trova alla guida di un gruppo di sbandati, i quali hanno bisogno di raccogliersi per decidere la loro sorte. Anzi, sulle prime, Pietro resta come punto di riferimento unicamente perché è il capobarca. Infatti, se ne torna a casa, a Cafarnao, per riprendere il suo lavoro. Vi torna con il fratello Andrea, alcuni amici e, presumibilmente, la moglie, la figlia e altre donne del seguito di Gesù. Maria va ad abitare con i pescatori Giovanni e Giacomo. Di suo marito Giuseppe si sono perdute notizie da tempo: può anche darsi che sia già morto. Pietro deve lavorare per vivere.
L'esperienza nomade dei galilei è stata importante: quasi tre anni in cammino per la Palestina a diffondere tra l'ignorante «popolo della terra» le nuove idee, a difendere Gesù dai capi farisei e dai sadducei, evitare gli scontri con gli erodiani e i romani, nascondersi in montagna nei giorni di pericolo, non si possono dimenticare tanto facilmente. La vita di Pietro è stata rivoluzionata, come quella dei suoi amici e delle loro famiglie. E non solo la loro, anche quella di Caifa e di Ponzio Pilato, per esempio..."

San Pietro, pescatore di Bethsaida, è il personaggio più importante tra i primi cristiani, consapevole di un primato che i cattolici, a duemila anni di distanza, non mettono in discussione. Nella Bibbia egli appare come un uomo che, prima a Bethsaida e poi a Cafarnao, sceglie una vita di lavoro, a differenza di Paolo che, a Tarso e a Gerusalemme, conduce soprattutto la vita dell'intellettuale. È di poche parole, come sa chi si confronta ogni giorno con le forze della natura. Sappiamo che ha una suocera, quindi si è sposato, benché la moglie non compaia mai al suo fianco.
Pietro ha anche un fratello, Andrea, ed è con lui che affronta l'avventura del nomadismo seguendo Gesù attraverso i tormentati territori della Palestina dove gli ebrei sono divisi in rigide classi sociali, con grandi differenze economiche, guidati da sovrani imposti da eventi esterni, premuti dall'occupazione romana e dall'ellenismo avanzante. La Palestina conosce i palazzi sontuosi e le fortezze imponenti (ne sa qualcosa Giovanni il Battezzatore), ma anche villaggi scavati nel sasso. Le contrade sono percorse da banditi, falsi profeti e rivoltosi. Il gruppo di persone che si muove con Gesù incontra difficoltà enormi, la loro avventura è pericolosissima. Gesù diviene ben presto un ricercato, tanto che i notabili di Gerusalemme non esitano a pagare un traditore nelle sue stesse file per poterlo acciuffare.
Pietro viaggia armato, non resta più di due notti sotto lo stesso tetto. Solo con molta lentezza egli intuisce che la sua sarà una missione di pace, e la svolta radicale egli la conosce davanti alla tragedia del Calvario. Imprigionato, picchiato, condannato a morte, Pietro sfugge ai suoi nemici. Accusa il Sinedrio, converte un centurione romano, cioè un nemico, ha un aspro scontro con Paolo che invece dovrebbe essergli amico, ha una lite col mago Simone; è perfino sospettato di doppiezza e deve difendersi dai suoi stessi allievi. È lui che a Gerusalemme guida il concilio della Chiesa primitiva: Pietro è il crocevia attraverso cui passa obbligatoriamente il cristianesimo nascente. Infine raggiunge Roma, la nuova Babilonia, dove va incontro alla tragedia finale.

Mario Pancera è nato a Bozzolo (Mantova) nel 1930. Giornalista, è stato redattore di «Adesso», il quindicinale d'impegno cristiano fondato da don Primo Mazzolari. Vive e lavora a Milano.
Ha scritto, tra l'altro: La guerra è schiavitù (La Locusta, 1966), I nuovi preti (Speriing e Kupfer, 1977), Conversazioni con Bettazzi (La Locusta, 1978), Tra fede e rivoluzione. Il caso Girardi (Rusconi, 1981). In collaborazione ha pubblicato I Kennedy (Rizzoli, 1968), Padre Pio (Rizzoli, 1968), I papi del XX secolo (De Agostini, 1974). Ha tradotto Lettera a un giovane cattolico di Heinrich Boll (La Locusta, 1968).

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.