Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Conferenze di Tokyo

Martin Heidegger e il pensiero buddista

€ 15,00
Quantità

traduzione di Giulia Masperi
pp. 180, Milano
data stampa: 2013
codice isbn: 978889733246

L'influenza che il pensiero buddista e il taosimo ebbero sulla filosofia di Martin Heidegger e, viceversa, la lettura e l'interesse suscitati in Oriente dalle opere del filosofo tedesco, sono soltanto il punto di partenza del lavoro di Fabrice Midal, filosofo francese nonché fine conoscitore del buddismo.
In queste conferenze tenute a Tokyo nel 2010, Midal espone la necessità dell’incontro tra pensiero occidentale e orientale, in particolare tra la filosofia e il pensiero buddista, un pensiero che è una delle espressioni più sorprendenti di un’alterità che si dispiega nel cuore stesso del nostro mondo divenuto globale. Heidegger, come nessun altro pensatore occidentale, predispone a questo dialogo. Il suo richiamo a un nuovo inizio, rispetto a quello che diede origine alla metafisica e configurò la nostra storia, permette di cogliere il senso del nostro presente e accogliere un pensiero esposto all’alterità. Riprendendo i concetti heideggeriani di Ereignis e Dasein, sostiene Midal, la filosofia cesserà di rappresentare un porto sicuro dove trovare certezze, tornando a essere il luogo delle domande fondamentali; e la meditazione buddista non sarà il mezzo con cui l'uomo contemporaneo cerca, nel mandala, una pacifica quanto piatta serenità, ma la pratica priva di finalità con cui entrare in rapporto con sé e con il mondo. Un punto di partenza, talvolta volutamente provocatorio e ardito, per affrontare le più importanti questioni poste dalla filosofia e dal sempre mutevole e complesso rapporto Occidente-Oriente.

Indice:

INTRODUZIONE

PRIMA CONFERENZA

Il nichilismo e la valanga della psicologia dell'io. Il "pensare" alla prova del Dasein e del non-ego

LA MEDITAZIONE NELL'ERA DELLA PROSPETTIVA TECNICA IL DASEIN E IL NON-EGO

SECONDA CONFERENZA

Il sacro come volto del salvo. Ereignis e vacuità

HEIDEGGER E IL GIAPPONE

IL VOLTO DEL SACRO

LA FINE DELL'ONTOLOGIA E L'EREIGNIS

DEI, KAMI E DRALA: APERTURE SULLA POESIA COSA CHIAMIAMO POEMA? ORFEO E IL FIORE

TERZA CONFERENZA

Nell'era dell'immondo. Dall'oblio del fenomeno del mondo - cosi come Heidegger ci permette di pensarlo - alla comprensione del mandala nella tradizione del buddismo tantrico

L'IMMONDO E IL MANDALA

LA NEGAZIONE DEL MONDO NELLA FILOSOFIA

STIMMUNG E YIDAM: LA QUESTIONE DEL TONO E DELLA DEITÀ


LA VIA DELLA TOTALITÀ: CAVALCARE LA TIGRE

QUARTA CONFERENZA

L'altro, l'essere-insieme (Mitsein), il nulla e la questione etica

LA FALSA DISTINZIONE TRA ME E L'ALTRO

LA COLPEVOLEZZA È PREFERIBILE ALL'ANGOSCIA?


L'ESSERE INSIEME

Ringraziamenti

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.