Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Caterina da Siena

Mistica dell'incontro

€ 18,00
Quantità

prefazione di Fra Bernardiono Prella, introduzione dell'autrice.
pp. 240, tavv. a colori f.t., Milano
data stampa: 2016
codice isbn: 978883154780

Caterina da Siena (Siena, 25 marzo 1347 - Roma, 29 aprile 1380) è donna inviata da Cristo stesso, come «l'apostola degli apostoli», che con fuoco d amore, per il «vasello» del suo cuore abitato e plasmato dallo Spirito Santo, giunge sino alle frontiere esistenziali dei nostri giorni.
È dalla lettera apostolica Mulieris dignitatem - in cui papa Giovanni Paolo II tratteggia così la personalità e la santità di Caterina - che l'Autrice attinge lo sfondo teologico per il suo meditare sul profetismo domenicano della Santa.
La straordinaria vita mistica di Caterina ne ha forgiato la grande capacità di ascolto e comprensione soprattutto verso le persone provate, anche a costo della sua personale reputazione: «È meglio perdere la reputazione che la carità», diceva con schiettezza. Testimone eccellente del Dio il cui nome è Misericordia, Caterina si distingue per le opere di misericordia spirituali e corporali. Fra tutte brilla la carità della Verità, che per Caterina - senza disquisire su che cosa sia la Verità né su come e quando annunziarla - è la persona stessa del «Dolce Verbo incarnato». E non già un concetto astratto. Per questo suo alto tratto teologico, nel 1970 papa Paolo VI la proclama Dottore della Chiesa.
In Caterina da Siena, già «guida» e modello nel cammino di santità per i suoi contemporanei, oggi anche noi possiamo incontrare una sorella in umanità, ricca della « Verità dell'Amore». E ciascuna persona può sentire porsi la domanda di allora: «Dove sono i desideri tuoi?», cifra del suo impianto formativo spirituale.

«Da santa Caterina noi apprendiamo la scienza più sublime: conoscere e amare Gesù Cristo e la sua Chiesa. Nel Dialogo della divina Provvidenza, ella, con un'immagine singolare, descrive Cristo come un ponte lanciato tra il cielo e la terra. Esso è formato da tre scaloni costituiti dai piedi, dal costato e dalla bocca di Gesù. Elevandosi attraverso questi scaloni, l'anima passa attraverso le tre tappe di ogni via di santificazione: il distacco dal peccato, la pratica della virtù e dell'amore, l'unione dolce e affettuosa con Dio ». (Benedetto XVI, papa emerito)

«Il rimanere costantemente, come più volte Caterina ricorda, nella "verità del proprio essere nulla per se stessi e di essere solo in Lui" è il segreto della permanenza nella "cella del cognoscimento di sé" quell'apice o profondità dell'animo in cui l'incontro contemplativo, se non sempre attuale, rimane in modo abituale vivo e operante per noi e anche quale sorgente delle nostre iniziative (…). Dall'umiliazione del Figlio unigenito, Caterina impara anche la difficile arte di sapersi posizionare davanti agli altri nella schiettezza di richieste e proposte esigenti, ma nella dolce mansuetudine di chi è lavata e inebriata dal sangue dell'Agnello ». (Bernardiono Prella, domenicano)

M. Elena Ascoli è religiosa domenicana.
Laureata in Lettere con una tesi sulle «Fonti paoline negli scritti di Caterina da Siena» e in Filosofia dell'educazione a Roma presso la Lumsa, ha insegnato Lingua e letteratura italiana presso il Liceo di Studi francesi Saint Dominique e Storia della filosofia presso l'Istituto teologico della diocesi di Porto Santa Rufina. Per cinque anni ha diretto l'Ufficio scuola della diocesi di Arezzo. Nel 2001 ha ricevuto il premio «Santa Caterina d'oro» a Siena. Vive a Perugia e svolge attività culturali e spirituali, con particolare attenzione ai giovani.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.