Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Caterina da Siena e il Papato del Suo Tempo


Disponibile in copia unica
€ 30,00
Quantità

introduzione di Lucio Felici, prefazione dell'autore.
pp. 480, 48 tavv. a colori e b/n f.t., Roma
data stampa: 1972
codice isbn: 7669

Dei due grandi Santi - Francesco d'Assisi e Caterina da Siena - che il Pontefice Pio XII doveva proclamare Compatroni Primari d'Italia con Atto Apostolico del 15 luglio 1939, è indubbiamente il primo ad aver lasciato nell'animo popolare una suggestione che è andata dilatandosi nei secoli fino a confondersi con un sentimento di autentica poesia, qual'è quello che sgorga dal mondo e dalla vicenda francescana.
Di Caterina da Siena, la giovanetta figlia del tintore senese Iacopo Benincasa, vissuta nella seconda metà del Trecento e quindi oltre un secolo dopo il Poverello di Assisi, meno si è avvertita la stupenda bellezza di una breve e per tanti versi "assurda" esistenza che a torto è stata per tanto tempo considerata un esclusivo modello di quel misticismo religioso che vivifica ed esalta la storia medioevale della Chiesa.
Caterina, al contrario, attinge dall'offerta mistica della sua vita, dalla accesa spiritualità dei suoi divini colloqui, una forza d'azione che è il pilastro della sua opera grandiosa a favore della Chiesa, quella opera che tanto più ci appare prodigiosa quando si pensi che fu una giovanetta analfabeta a condurla da sola, la giovanetta figlia di un tintore, che si rivolge al papa, ai regnanti, ai condottieri del suo tempo implorando, rimproverando, esaltando o condannando, nella coerenza di un'azione il cui esempio giganteggia nel turbolento periodo in cui si svolge.
La «Bibliotheca Fides» ripropone ora agli italiani la figura e l'azione della loro Patrona che il 4 ottobre 1970 doveva ricevere il titolo ufficiale di Dottore della Chiesa. E lo fa con questa opera di Alfonso Capecelatro, il napoletano cardinale letterato morto agli inizi di questo secolo, legato da rapporti di amicizia con letterati del suo tempo quali Manzoni, Fogazzaro, Tommaseo e Tosti, e uno dei primi artefici di quella linea storiografica italiana la quale doveva riunire in sé qualità filologiche e letterarie, di scrupolo documentario e di vivacità narrativa. E' per merito suo e di questa sua poderosa biografia, se la figura della Santa di Siena esce dall'agiografia devozionale ed entra decisamente nell'indagine e nella ricerca storica; cosicché questa opera, ormai considerata un classico della letteratura religiosa nel settore storico-psicologico, oltre a magnificare Caterina, illustra e fa rivivere la storia intricatissima di quei tempi, scioglie dubbi pesanti, chiarisce tante cause ed effetti delle condizioni degli Stati italiani e del Papato sia in Avignone che a Roma, e soprattutto mette in piena luce quanto riguarda le origini del grande scisma d'Oriente che fu poi il seme della riforma protestante.
Lo stile narrativo riecheggia quello dei grandi storici fiorentini, e ad esso si deve tanta parte della vasta diffusione che l'opera ha trovato in Italia, e del suo merito di aver portato un contributo determinante alla conoscenza di Caterina come protagonista del suo tempo, come indomita combattente di prima linea nelle lotte politiche e religiose negli Stati d'Europa.
E' un'opera quindi che meglio d'ogni altra segna la reale "presenza" storica di Caterina nelle scuole, negli uffici, nelle aziende, nelle case degli italiani: una presenza che ci restituisce il mondo trecentesco della Santa, le cui inquietudini politiche, sociali e religiose richiamano sotto tanti aspetti i problemi altrettanto gravi del mondo in cui viviamo, che accendono gli animi gravati dai dubbi, raggelati dal timore, ma anche esaltati dalla speranza che il vuoto spirituale scavato dallo scientismo e dal trionfale progresso tecnico della nostra epoca possa essere colmato per tanta parte dal messaggio di Caterina, così come avviene nelle pagine di questa opera di Alfonso Capecelatro che in questa nuova edizione presentata da Lucio Felici - il giovane storico della letteratura italiana dell'Università di Roma - trova anche un ricco corredo illustrativo a colori e in bianco nero, significativa testimonianza della vasta iconografia cateriniana di sei secoli.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.