Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Il Dramma dell'Umanesimo Ateo

L'uomo davanti a Dio

Jaca Book
Disponibile in copia unica
€ 25,00
Quantità

sezione prima, volume 2, a cura di Elio Guerriero, traduzione di Antonio Tombolini, Ezio Brambilla e Giorgio Cavalli
pp. 380, Milano
data stampa: 1992
codice isbn: 978881630240

Tra le opere più famose di Henri de Lubac e dell'intera produzione teologica di questo secolo, Il dramma dell'umanesimo ateo conserva una sorprendente attualità di contenuto e di metodo.

Di contenuto. Il dramma si presenta come un confronto serrato e nello stesso tempo di limpida lettura con Feuerbach, Nietzsche e Comte. L'intento è quello di cogliere le radici dell'ateismo contemporaneo che non da razionalità ma da pregiudizio e opzioni previe deduce le sue conclusioni immanentiste. Il confronto finale con l'antiateistico Dostoevskij vuole appunto dimostrare che da identiche premesse si può giungere ad altra conclusione, a riconoscere la vittoria di Dio nell'anima umana, la sua eterna resurrezione.

Di metodo. Henri de Lubac credeva pienamente alla universalità cattolica dell'annuncio cristiano. Non c'è pensiero ostile, bastione innalzato, città fortificata che non possano essere permeati e abbattuti dall'annuncio cristiano. Al riguardo scriveva Hans Urs von Balthasar: «non si tratta di bravura, ma ora come sempre del coraggio cristiano che rischia».

Il dramma dell'umanesimo ateo è un confronto con le radici culturali di questo secolo, ma anche un atto di fiducia e di coraggio «perché la fede in Dio, che nulla potrà mai strappare dal cuore dell'uomo, è la sola fiamma nella quale si conserva, umana e divina, la nostra speranza».

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.