Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Il Regno di Saba Ultimo Paradiso Archeologico

alla ricerca del biblico Eden e dei suoi popoli

Longanesi
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 14,00
Quantità

pp. 220, 10 cartine b/n, Milano
data stampa: 1978
codice isbn: 7664

Il mitico paradiso terrestre, che si pensava fosse situato nella Mesopotamia settentrionale. è indicato nelle moderne ricerche archeologiche nella parte della penisola sudarabica comprendente lo Yemen e Aden. Aden in arabo significa paradiso: sarebbe quindi il biblico Eden.
Più di 4000 anni fa, appunto in questa zona, si insediarono il regno Mineo e il regno Sabeo (del quale si ha notizia, per la prima volta, nella Bibbia ave si dice che la regina di Saba fece visita a Salomone) e altri ancora. Sembra che questi regni sudarabici fossero ricchissimi e che addirittura fossero in grado di civilizzare altri popoli. Se poi si vuole dar credito alle leggende, queste genti possedevano città d'argento lucente, ritte su quattro colonne di metallo. Si servivano di strumenti per avvicinare le immagini e per udire da lontano ciò che dicevano i nemici. Si può supporre che realtà e fantasia abbiano trovato modo di mescolarsi, soprattutto tenendo conto del pressappochismo storico dei nomadi beduini che si sono tramandati i fatti. Ma il mistero più appassionante è quello che cela l'origine di queste civiltà. Forse vennero dalla valle dell'Indo, o forse da Creta, poiché qualcuno accosta i Minei ai Minoici, e forse ancora, come narra una leggenda, da un grande regno sprofondato nell'oceano.
Questo libro rappresenta un valido contributo allo studio di questi popoli che attendono da millenni il riconoscimento della storia.

Il professor Gabriele Mandel, docente al Politecnico di Torino e presidente dell'Istituto Islamico di Archeologia Orientale, ha promosso e organizzato numerose campagne di studio in Giordania, Turchia e India.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.