• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Uno su Mille

Cinque famiglie ebraiche durante il fascismo

Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 15,00
€ 14,25 Risparmia 5%
Quantità

Traduzione di Davide Panzieri
pp. 420, Milano
data stampa: 1991
codice isbn: 978880434012

Durante il ventennio fascista, un italiano su mille era ebreo. Diversissime tra loro per storia e composizione sociale, le varie comunità ebraiche subirono dapprima la fondamentale indifferenza del regime per le minoranze etniche e religiose, e poi la repentina tragedia delle leggi razziali e della deportazione. Alexander Stille ricostruisce in questo libro cinque casi esemplari: la sconcertante odissea della famiglia torinese il cui patriarca aveva fondato un movimento ebraico fascista; le aggrovigliate vicende di un'altra notissima famiglia tradita dallo scrittore Pitigrilli, agente dell'Ovra; il fatale isolamento degli abitanti del ghetto romano; l'eroica collaborazione tra comunità ebraica e chiesa cattolica a Genova; la insolita condizione di alcuni ebrei di Ferrara nei campi di concentramento italiani e tedeschi.
«Devo il mio nome e la mia stessa esistenza alle leggi razziali di Mussolini» scrive Alexander Stille. Le sue storie di famiglie ebraiche nascono dunque da una curiosità che non è esclusivamente di studioso. Le grandi coordinate storiche sono importanti per lui, ma ancora più importanti e affascinanti sono i dettagli che ci rivelano la qualità della vita quotidiana e le particolarità del comportamento individuale. Contro la tendenza oggi prevalente di concentrarsi perlopiù sul periodo cupo e brutale delle persecuzioni, Stille spinge la sua ricerca anche sui sedici anni precedenti, in cui i rapporti tra le comunità ebraiche e il regime furono talvolta persino cordiali. È questo un risvolto sorprendentemente poco conosciuto della nostra storia recente. Le lettere e i diari inediti, le conversazioni con i sopravvissuti che ha raccolto e montato con grande gusto narrativo gli servono per definire qualcosa che non si trova nei libri di storia: la natura ambigua e paradossale dell'esperienza ebraica nell'Italia fascista, questo Paese estremamente tollerante che d'un tratto si scopre antisemita.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.