Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Hitler e il Nazismo Magico

Le componenti esoteriche del Reich millenario

Rizzoli
Disponibile in copia unica
€ 18,00
Quantità

introduzione dell'autore.
pp. 288, Milano
data stampa: 1989
codice isbn: 978881785410

Perché Hitler ha attaccato la Polonia con la ferma convinzione che l'Inghilterra e la Francia non sarebbero intervenute, trasformando così una guerra che doveva essere limitata in un conflitto prima europeo e poi mondiale? Perché Hess è volato in Gran Bretagna alla vigilia dell'attacco improvviso scatenato dalla Wehrmacht contro l'Unione Sovietica? Perché, smentendo clamorosamente se stesso, il Führer del Reich millenario ha trascinato la Germania in una guerra combattuta su due fronti? Domande inquietanti, che sembrano spalancare la porta su un abisso insondabile, alle quali gli storici hanno cercato di dare risposte che, in buona parte, sono risultate insoddisfacenti in quanto cercavano di individuare una logica in comportamenti che sembravano del tutto estranei alla logica. E pertanto, per esorcizzare quella che si rivelava come una terribile realtà, si è ricorsi a una spiegazione di comodo, capace di tranquillizzarci per la sua apparente ragionevolezza: Hitler era pazzo, e nella sua follia aveva trascinato con sé una nazione - quella tedesca, la patria di Goethe, di Kant, di Hegel - che aveva fatto della logica e della razionalità la sua insegna. Ma se abbiamo il coraggio, una volta per tutte, di rinunciare a esorcismi di comodo e di guardare in faccia la realtà, accettando la possibilità che Hitler e il nazismo avessero una logica e una cultura che in parte non sono quelle nostre, allora tutto si ricompone e ogni azione, per quanto insensata possa apparirci, trova una sua (per quanto aberrante) giustificazione. In questo libro Giorgio Galli si impegna in una grande avventura storica e intellettuale e - documenti alla mano - ci dimostra come alcune radici culturali del nazismo affondino profondamente in quegli antichi modi di conoscenza (magia, occultismo, esoterismo, ermetismo, astrologia e alchimia) che erano stati sconfitti, ma non cancellati, dal pensiero scientifico del '500 e del '600 e dall'Illuminismo. Un libro affascinante e sorprendente, che dimostra come una grande nazione europea in pieno XX secolo abbia potuto in parte accettare una cultura che quella ufficiale e accademica si ostina ancora a definire «irrazionale »; una cultura, un'idea, un partito che però, fin dal loro nascere, non avevano esitato a presentarsi sotto l'antichissimo e magico segno della svastica: il simbolo del Sole e del suo moto.

Giorgio Galli, laureato in giurisprudenza, docente universitario di storia delle dottrine politiche, è uno dei maggiori politologi italiani. Tra i suoi numerosi scritti ricordiamo: La' sinistra democristiana, Il bipartitismo imperfetto, Storia dei partiti politici italiani, I partiti politici europei, Manuale di storia delle dottrine politiche; presso Rizzoli ha pubblicato Storia del partito armato (1986, due edizioni), Occidente misterioso (1987). È titolare di una rubrica su «Panorama».

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.