Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

A Nostra Immagine e Somiglianza

Uomini su misura tra mitologia e biotecnologia

Hybris
€ 15,00
Quantità

prefazione di Roberto Marchesini, premessa dell'autore.
pp. XIII-194, Bologna
data stampa: 2002
codice isbn: 978888372104

Il XXI secolo si annuncia come l'era del biotech, esplosione di una neobiologia capace di trasformare alla base lo nostra vita quotidiana. E una rivoluzione per molti versi disarmante, perché coinvolge alcuni degli aspetti più intimi dell'essere umano e perché entra nel cuore stesso della vita. la frattura operata da Darwin e il pullulare di potenzialità applicative nell'orizzonte biotecnologico stanno inevitabilmente modificando alla radice il modo in cui l'uomo interpreta se stesso. Da un'idea antropocentrica di integrità, si è passati all'esaltazione del mutante e dell'ibrido. Vengono cancellati alcuni dei principi su cui lo cultura umana ha costruito le proprie certezze: lo separazione tra organismi e macchine, tra scoperte e invenzioni. la temperie culturale di questo primo decennio del Duemila cambia l'orientamento nei confronti del concetto di "hybris", che da rischio o peccato diventa motore di coniugazione dell'uomo con il mondo. Argomenti come lo clonazione, le nanotecnologie, lo bioinformatica, l'ingegneria proteica sono di stringente attualità - per i risvolti antropologici ed etici che implicano - ma, paradossalmente, risultano poco conosciuti. la collana intende presentare una panoramica su questi campi di studio, attraverso monografie dal taglio divulgativo, dando lo parola ai protagonisti della ricerca di punta.
Ci sarà un tempo in cui l'uomo riuscirà a costruire un proprio simile? È una domanda a cui è difficile rispondere, anche se le nuove pratiche di manipolazione del vivente sembrano dare qualche fondamento a questa possibilità. la creazione può essere considerata quel traguardo ambiguo, ricco di fascinazioni quanto di orrori, che da sempre ha visto l'uomo in competizione con se stesso, con lo natura e con lo divinità. la suggestione di poter plasmare lo materia e, così facendo, dare origine alla vita - anche e soprattutto per forgiare un'entità a propria immagine e somiglianza - sembra essere un filo conduttore che corre dalla mitologia alla scienza. la pretesa di sostituirsi alla divinità nell'atto creativo ha alimentato l'immaginario collettivo, da Prometeo a Frankenstein, fino alle biotecnologie, dando avvio a credenze e tradizioni che hanno influenzato non solo lo narrativa, ma il modo stesso di interpretare lo statuto della ricerca scientifica. Oggi lo biologia ha assottigliato il margine che separa l'atto generativo, proprio del vivente, dall'atto tecnologico, che fino a ieri caratterizzava le potenzialità e il campo di intervento dell'uomo. In questo libro, ricchissimo di riferimenti e di fonti, l'autore propone un itinerario di ricerca e di riflessione che, seguendo le tappe dell'evoluzione culturale e scientifica, è anche un viaggio nell'uomo.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.