• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

La Formazione del Concetto d'Italia. Tradizioni Politiche e Storiografiche nell'Età Precedente la 'Rivoluzione Romana'


€ 15,50
€ 14,73 Risparmia 5%
Quantità

pp. 126, Como
data stampa: 1996
codice isbn: 978889538337

Questo studio ha per oggetto la storia della nozione di 'Italia' in ambito romano, in un arco di tempo che va dalla fine del III alla fine del II secolo a.C. e con particolare riguardo alle fonti letterarie e alle tradizioni storiografiche e politiche che esse trasmettono.

L'indagine riguarda il periodo in cui il termine 'Italia' assume significati e valenze che esulano da un suo uso puramente geografico-spaziale, e che costituiscono ormai parte integrante della coscienza storica e politica romana nell'età dell'espansione nel Mediterraneo e della costruzione dell'impero universale.

Si tratta a ben vedere di una fase che segna un' evoluzione compiuta e che può, pertanto, essere tenuta distinta dal periodo precedente in cui la nozione di 'Italia' venne recepita dagli ambienti romani attraverso il contatto con le popolazioni osco-sabelliche che a loro volta la avevano assimilata dalle genti greche, così estendendo per il loro tramite fino alle regioni centro-meridionali della penisola i più ristretti limiti dell' originaria 'ltalia'. È questa la fase più oscura e difficilmente ricostruibile della storia della nozione d"Italia', proprio perchè fra IV e III secolo a.C. essa si incarna in quei popoli che in seguito gli stessi Romani chiameranno 'Italici' e la cui memoria storica non sarebbe stata tramandata direttamente.

Di gran lunga più delucidata è la fase successiva a quella qui presa in esame. Come numerosi e fondamentali studi hanno potuto rilevare, dalla guerra 'sociale' alle guerre civili fino all'avvento di Augusto, il concetto d"Italia' vive la sua stagione più matura, caratterizzando in un senso o nell' altro le diverse esperienze e lotte politiche che segnarono il passaggio dalla repubblica al principato. Lo stesso Ottaviano intese combattere in nome dell'Italia (Res gestae, 25) e ancora nell'età tiberiana si possono rintracciare, per esempio in Velleio Patercolo, gli echi di un'ideologia dell'Italia, prima che se ne inizi in età imperiale il progressivo ridimensionamento in coincidenza con il sempre più accentuato livellamento dell'Italia alle altre province dell'Impero. Le premesse dello svolgersi di un concetto d'Italia divenuto nel I secolo a.C. vera e propria idea politica si possono appunto cogliere nella fase storica che qui si affronta.

Indice:

Premessa

Capitolo I
Da Fabio Pittore a Catone il Censore: l’ampliamento dell’Italia fino alle Alpi

Capitolo II
Il concetto di Italia nella seconda metà del II sec. a.C.: L. Calpurnio Pisone, L. Celio Antipatro

Capitolo III
Il ‘Tota…Italia’ di Lucilio

Capitolo IV
Tiberio Gracco e l’Italia

Capitolo V
Polibio e Gaio Gracco

Capitolo VI
Gaio Gracco e la questione italica

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.