Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

La Vittoria Disperata

La seconda guerra punica e la nascita dell'impero di Roma

Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 20,00
Quantità

presentazione di Emilio Gabba, introduzione dell'autore.
pp. 544, Milano
data stampa: 1991
codice isbn: 978883550171

Furono diciassette anni di luci e ombre, di esaltazioni e sacrifici, di terrori ed eroismi, memorabili astuzie, clamorosi errori, crisi, rivolte, eccidi, sogni di riscossa, poderosi sforzi organizzativi, che Roma pagò con una trasformazione profonda nella sua economia e nel carattere dei suoi cittadini. In meno di una generazione tutto un popolo, cosa fino allora mai avvenuta, era stato allenato alla lotta e alla conquista. La fine dell'impero romano fu un processo lungo che non si può ridurre facilmente a una data precisa, ma il suo inizio è databile con esattezza: la metà di ottobre del 202 a.c., quando nell'Africa del Nord, su un altopiano nei pressi della città di Zama, l'esercito di PubI io Cornelio Scipione sbaragliò un esercito più forte, comandato dal grande cartaginese Annibale. Con la definitiva vittoria su Cartagine nella seconda guerra punica, Roma si trasformò nell'unica superpotenza dell'orbe terracqueo allora conosciuto.
Brillante nell'evocazione dei climi emotivi, accurato nell'analisi dei fatti storici e sempre piacevole nello stile narrativo, Silvestri non soltanto illustra momento per momento le tattiche, le strategie e gli impressionanti movimenti di truppe che si dispiegarono su uno scacchiere vasto quanto tutto il bacino del Mediterraneo ( dall'Italia all'Africa, dalla Spagna alla Grecia), ma sa mostrare i caratteri dei protagonisti, le tendenze e gli umori delle masse, i condizionamenti dell'ambiente sull'azione umana. Le battaglie, gli assedi, gli ammutinamenti, i voltafaccia degli alleati, gli episodi tragici e tragicomici citati dalle fonti classiche, l'analisi delle scelte politiche e delle conseguenze sociali ed economiche si compongono così in un vasto quadro d'insieme, che ritrae con spirito e strumenti moderni la prima e unica "guerra totale" dell'antichità.

Mario Silvestri, nato a Verona, è docente di energetica al Politecnico di Milano, dove ha insegnato in precedenza Impianti nucleari e Fisica tecnica. Dal 1971 al 1981 è stato presidente del comitato per le ricerche tecnologiche del CNR. È autore di circa duecento memorie scientifiche e di due volumi di termodinamica. Cultore di storia, ha pubblicato: Isonzo 1917 (1965; premio Prato per la letteratura), Il costo della menzogna (1968), La decadenza dell'Europa occidentale, 1890-1946 (in quattro volumi, 1977-1982), Problemi di politica della scienza (1973), Cento anni di storia d'Italia, 1861-1961 (in tre volumi, 1980-1983), Storia parallela (1981), Capo retto: una battaglia e un enigma (1984), Il futuro dell'energia (1988).

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.