Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Autobiografia

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x


il punto di vista dell'indemoniata

Marsilio
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
€ 18,00
a cura di Mino Bergamo
pp. 228, Venezia
data stampa: 1986
codice isbn: 978883174934

Nella sua autobiografia, scritta nel 1644, ]eanne des Anges, superiora delle orsoline di Loudun, racconta la storia della celebre possessione di cui fu protagonista, fra il 1632 e il 1637. Si tratta di un testo conturbante, non soltanto per via della singolarissima esperienza psìchica cui esso rimanda, ma anche e soprattutto per la posìzione paradossale che esso occupa nella storia letteraria.

Verso la metà del XVII secolo, le storie di possessione, i racconti demoniaci, avevano già raggiunto, nel mondo francese, uno straordinario livello di diffusione e di codificazione. Redatte dagli esorcisti all'indomani della liberazione delle possedute, queste histoires admirables mettevano in gioco sempre, fondamentalmente, lo stesso modello narrativo. Ora, in tale modello, il personaggio dell'indemoniata appariva de-soggettivato, rigorosamente sprovvisto di tratti di soggettività. Autrice della storia della propria possessione,]eanne des Anges si inseriva dunque in una tradizione che la de-soggettivava in quanto personaggio. Non poteva che derivarne un violentissimo conflitto, tra il suo desiderio di elaborare un'immagine di sé soddisfacente e l'influsso esercitato dal modello culturale.

Nel corso di questo conflitto, di questa lotta per la soggettività,]eanne des Anges si trova condotta a formulare idee molto nuove sulla possessione demoniaca. In particolare, abbandonando la vecchia classificazione teologica delle forze infernali, e introducendo una ripartizione puramente psicologica, essa porta alla luce, due secoli e mezzo prima di Freud, il legame indissolubile che unisce i «demoni» ai desideri, alle passioni che albergano in fondo all' anima umana.

Mino Bergamo si è laureato in lettere moderne all'Università di Venezia e ha ottenuto un Doctorat de me cycle in histoire et civilisation presso l'Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi. Ha pubblicato un libro sul discorso mistico nel XVII secolo (La scienza dei santi, Sansoni 1984), e ha collaborato al volume collettivo Il segno barocco (Bulzoni 1983). Scrive su giornali e riviste specializzate.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.