Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


La Musica Barocca

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x


Rusconi
€ 35,00
Quantità

edizione italiana a cura di Paolo Isotta, traduzione di Oddo Piero Bertini, elenco delle edizioni e bibliografia a cura di Maurizio Papini
pp. 720, ill. b/n, Milano
data stampa: 1982
codice isbn: 5910

Manfred F. Bukofzer, maestro della musicologia americana, ha concepito la musica dell'età barocca - fra il 1600 e il 1750 - come un crogiuolo di tendenze e di scuole, di tecniche e di stili, di influssi e di reciprocità che si propagarono in Europa, al di là dei confini nazionali, finendo per intersecarsi nell'opera di singoli autori. Alcuni di questi autori furono tra i massimi nella storia della musica: Monteverdi e Frescobaldi, con i quali si inizia l'età barocca; Bach e Handel, con i quali essa si conclude.

Secondo Bukofzer, la nascita dello stile concertato, del teatro musicale, dello strumentalismo, ha contrassegnato in Italia il primo Barocco, con Giovanni Gabrieli, con Monteverdi, con Frescobaldi, mentre si producevano innovazioni nell'area fiamminga e germanica. Nel medio Barocco, si precisarono stili e forme nazionali, destinati ad influenzarsi fra loro: in Italia, il bel canto presiedette allo sviluppo dell'Oratorio, dell'Opera e della Cantata, da Carissimi a Cavalli e Cesti; in Francia, grazie a Lully, fiorirono la comédie-ballet e la tragédie-lyrique, mentre si avviava la letteratura per strumenti a tastiera; in Inghilterra, Purcell riassunse i generi nazionali del Masque, della musica sacra anglicana e della musica per complessi cameristici. Nel tardo Barocco culminarono, da Corelli a Vivaldi, il Concerto Grosso e il Concerto solistico, l'Opera Buffa e l'Opera Seria, codificata da Alessandro Scarlatti, mentre si profilava la straordinaria produzione clavicembalistica di Domenico Scarlatti. Le origini italiane di tali forme si conservarono nel pieno di una diffusione internazionale dominante, salvo la Francia, in tutta Europa.

Le tre fasi del Barocco musicale appaiono così caratterizzate da una progressiva razionalizzazione del linguaggio, tanto nelle strutture formali quanto nelle strutture sintattiche dell'armonia, del contrappunto e del ritmo. Ognuna delle tre fasi incluse un duplice assunto che Bukofzer ha considerato fondamentale: la consapevolezza, nei musicisti dell'epoca, di una pratica moderna rispetto a quella vigente nell'anteriore età del Rinascimento; l'intenzione, inerente a questa pratica moderna, di rispecchiare e di esprimere le figure dell'alta retorica letteraria, poetica e drammatica, in analoghe figure della musica vocale e strumentale.

Indice:

I. LA MUSICA RINASCIMENTALE CONTRAPPOSTA ALLA MUSICA BAROCCA

Disintegrazione dell'unità stilistica

Raffronto stilistico fra musica rinascimentale e musica barocca

Le fasi della musica barocca

II. PRIMO BAROCCO IN ITALlA

La nascita dello stile concertato: Gabrieli


La monodia: Peri e Caccini

La trasformazione del Madrigale: Monteverdi


L'influenza della danza sulla musica vocale


L'emancipazione della musica strumentale: Frescobaldi

L'alba dell'Opera: Monteverdi

Tradizione e innovazione nella musica sacra

III. PRIMO E MEDIO BAROCCO NEI PAESI NORDICI


La scuola fiamminga e i suoi legami con l'lnghilterra

Precedenti inglesi: lo stile strumentale astratto


Le Fiandre: Sweelinck

Germania e Austria nel diciassettesimo secolo


Corale e canto di devozione


Corale-Mottetto e Corale concertato: Schein


Il concertato drammatico: Schütz

Lied con basso continuo, Opera e Oratorio

La musica strumentale: Scheidt, Froberger, Biber

IV. LA MUSICA ITALIANA NEL MEDIO BAROCCO

Il Bel Canto

La Cantata da camera: Luigi Rossi e Carissimi


L'Oratorio: Carissimi e Stradella

La scuola operistica veneziana

La musica strumentale: la scuola di Bologna

V. LA MUSICA FRANCESE SOTTO L'ASSOLUTISMO

Il ballet de cour

Reazioni francesi all'Opera italiana


Comédie-ballet e tragédie lyrique: Lully


Cantata, Oratorio e musica sacra

Miniature per liuto e musica per strumenti a tastiera: Gaultier e Chambonnières

La musica nella penisola Iberica, nella Nuova Spagna e nell'America coloniale

VI. LA MUSICA INGLESE DURANTE LA REPUBBLICA E LA RESTAURAZIONE

Il Masque e l'Opera inglese: Lawes e Blow

La musica per complesso strumentale da camera: Jenkins e Simpson

La musica da chiesa anglicana: Porter, Humfrey, Blow

Henry Purcell, il genio della Restaurazione

VII. TARDO BAROCCO: CONTRAPPUNTO «LUXURIANS » E STILE DI CONCERTO

Il culmine della musica tardo barocca in Italia

La vittoria della tonalità

Concerto Grosso e Concerto solistico Sonata per gruppi e Sonata solistica

Opera Seria e Opera buffa - Cantata e musica sacra

Tardo Barocco e Rococò in Francia

Musica per complessi e musica per clavicembalo


Opera e Cantata in Francia

VIII. FUSIONE DEGLI STILI NAZIONALI: J.S. BACH

La musica strumentale in Germania prima di Bach

La musica sacra protestante prima di Bach Bach: il periodo giovanile

Bach organista: Weimar

Bach precettore: Kothen

Bach Kantor: Lipsia

Bach maestro del passato

IX. COORDINAMENTO DEGLI STILI NAZIONALI: G. F. HÄNDEL

La musica vocale profana in Germania prima di Händel

Händel: periodo di apprendistato in Germania

Il periodo italiano

Il periodo del magistero inglese: le Opere


Gli Oratorii

La musica strumentale Confronto fra Bach e Handel

X. LA FORMA NELLA MUSICA BAROCCA

Principi e schemi formali


Stile e forma

Forma audibile e ordine non audibile

XI. IL PENSIERO MUSICALE DELL'ETÀ BAROCCA

Il codice d'esecuzione

La teoria e la pratica dell'esecuzione


La speculazione musicale

XII. SOCIOLOGIA DELLA MUSICA BAROCCA

Istituzioni musicali di corte: mecenatismo privato

Istituzioni musicali cittadine: mecenatismo collettivo

Aspetti economici e sociali della musica e delle professioni musicali

APPENDICI

Abbreviazioni

Edizioni moderne (dal 1950) della musica barocca

Bibliografia

Elenco degli esempi musicali


Indice delle tavole

Notizia

Indice dei nomi

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.