Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Il Monofisismo Nella Chiesa Armena

Storia e dottrina

€ 18,00
Quantità

pp. 122, ill. b/n f. t., Gerusalemme
data stampa: 1980
codice isbn: 2908

Dalla Prefazione:

La Chiesa armena gregoriana, ossia non unita alla Chiesa cattolica, fin dalla seconda metà del secolo VI si è messa nella corrente anticalcedonese per varie circostanze antecedenti e concomitanti l'atto della sua separazione dalla Chiesa cattolica, e per vari motivi che sembrarono a essa giustificanti la sua recessione dalla medesima. Infatti alla fine del secolo V aveva aderito all'Enotico dell'Imperatore Zenone in cui Calcedonia era messa in cattiva luce. Più tardi la propaganda monofisita penetrava in Armenia e riusciva ad attirare la simpatia di molti perché accusava Calcedonia di nestorianesimo. Alla vigilia della condanna di questo Concilio ecumenico fatta nell'anno 551-2, i Siri monofisiti della Mesopotamia settentrionale, per farsi ordinare vescovi dagli Armeni, completano l'opera propagandistica monofisita assicurandoli che la fede che tenevano era identica a quella degli Armeni. Senonché gli Armeni, anche dopo aver condannato Calcedonia, perché creduta nestoriana, non si sono serviti subito dell'espressione di "una natura". Questa espressione ricorre soltanto un secolo più tardi, e agli inizi del secolo VIII compare nella letteratura armena anche la formula "cirilliana" una la natura del Verbo Incarnato.

Per il fatto che gli Armeni si servono di dette espressioni sono chiamati monofisiti. Il loro monofisismo, come pure quello dei Giacobiti, Copti e Abissini, è molto sfumato, perché in realtà tutti questi monofisiti confessano la divinità e l'umanità di Cristo ed escludono ogni mescolanza o confusione delle due nature: per questo motivo il loro monofisismo viene chiamato nominale appunto perché ammettono praticamente le due nature, ma per paura di introdurre in Cristo due persone, come faceva Nestorio, evitano di dire due nature; infatti per i predetti monofisiti l'affermare due nature in Cristo equivale ad affermare due persone in Lui. Il monofisismo reale invece, di cui l'assertore è Eutiche, non solo insegna l'esistenza di una sola natura, ma afferma anche che la natura umana di Cristo fu mischiata e assorbita dalla natura divina. L'utilità di una ricerca sul monofisismo armeno è ovvia in questi tempi di ecumenismo che dal Concilio Vaticano II ha preso molto slancio. Se il presente studio, perciò, sarà un utile strumento per coloro che svolgono attività ecumenica, sarà ben giustificato l'impegno che mi sono assunto di conoscere a fondo il pensiero armeno e di esporlo secondo le mie deboli forze.

Indice:

Prefazione

Fonti e Bibliografia

Parte prima - Storia del Monofisismo nella Chiesa armena

I. Brevi cenni sul cristianesimo in Armenia 

II. La Chiesa armena e i primi tre concili ecumenici 

III. Verso la separazione dalla Chiesa cattolica

IV. Condanna del concilio di Calcedonia 

V. Tentativi d'unione con la Chiesa cattolica

Parte seconda - Dottrina del Monofisismo nella Chiesa armena

I. Il Verbo si è fatto carne 

1) Il Verbo è Dio

2) Il Verbo s'incarna per divinizzare l'uomo

II. L'umanità del Verbo Incarnato

A) L 'anima di Cristo 

1) L'intelletto di Cristo 

2) La volontà di Cristo

B) Il corpo di Cristo

1) Realtà del corpo di Cristo

2) Incorruttibilità del corpo di Cristo 

3) Propassioni

III. L'unione delle due nature

1) Modo dell'unione 

2) Proprietà dell'unione

3) Operazioni di Cristo e la comunicazione degli idiomi


IV. Argomenti dei teologi armeni in difesa dell'unica natura

V. Critiche dei monofisiti diretti contro i diofisiti

VI. Obiezioni dei diofisiti e risposte degli Armeni

VII. Nozioni di persona, sussistenza e natura

1 ) Vocaboli che designano la persona

2) Concetto di persona

3) Concetto di natura

4) Differenze tra natura e persona

Conclusione 

1) Esposizione sistematica del monofisismo armeno

2) Concetto di natura 

3) Esame degli argomenti degli Armeni in favore di natura

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.