Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Budda e il suo Glorioso Mondo

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x



Rusconi
€ 20,00
Quantità

pp. 240, nn. ill. a colori f. t., Milano
data stampa: 1990
codice isbn: 978881823024

Si sa che Budda comparve un giorno davanti a una folla che attendeva da lui uno dei suoi sconvolgenti discorsi. Avveniva in India circa cinque secoli prima di Gesù. Ma questa volta il Sublime Perfettamente Svegliato, come lo si chiamava, non aprì bocca: si limitò a mostrare un fiore. Si afferma che non pochi dei presenti capirono il senso del discorso. Forse il sermone del Fiore significa che ognuno ha il diritto di interpretare Budda e il buddismo come la mente e il cuore glielo suggeriscono.

Nel corso degli anni si è riunita una vastissima letteratura su Budda e sul buddismo. O, più esattamente, sui buddismi, dato che il Dharma è unico ma le maniere di sentirlo e di viverlo sono molte (e convivono in pace). Mancava un'opera concepita ed espressa in linguaggio moderno, che non è soltanto quello delle filosofie occidentali, ma anche il linguaggio della Scienza contemporanea, e particolarmente della fisica posteinsteiniana. Ecco ora Carlo Coccioli con questo libro. Nell'autore toscano si associano la profonda conoscenza orientalista, la passione della filosofia delle religioni e l'alto talento letterario, secondato dall'esercizio di varie lingue vive o morte. Coccioli ci offre la sua interpretazione di una vicenda umana, quella del Budda Sakyamuni, ma nella rigogliosa cornice dell'induismo, senza il quale il buddismo non si comprende.

Il buddismo non è facile - «non è latte per i bambini», è stato detto - e meno ancora è facile mettere un poco di ordine nel meraviglioso caos dell'induismo. Coccioli prende il lettore per la mano e lo guida in così difficili cammini: li rende accessibili. Questo libro non è un manuale né un atlante: è un documento che palpita. Non è neppure una biografia nel senso tradizionale. C'è la presenza dell'autore: la si scopre in ogni pagina.

Il buddismo non è nato come una religione, visto che non predica nessun dio, ma solamente come porta di uscita dal dolore del vivere. La sua parola base è compassione. Coccioli parla di compassione da quando scrive, e questo libro - dopo Il cielo e la terra, Davide, ed altri trenta - è una conseguenza logica inevitabile. Nietzsche ha detto che quando si va molto avanti negli itinerari religiosi, tanto che ogni tappa può essere vista come un fallimento, resta il pianerottolo, o il ricorso, della compassione. Coccioli si dichiara d'accordo con tale credenza. Budda e il suo glorioso mondo è un'opera fortemente personale e personalizzata; e la illumina la luce, appunto, della compassione.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.