Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Il Libro Illustrato Veneziano del Seicento

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x


Con un repertorio dei principali incisori e <em>peintre-graveurs</em>

Il Prato
€ 50,00
Quantità

Prefazione di Bernard Aikema
pp. X-252, nn. ill. b/n, Saonara (PD)
data stampa: 2010
codice isbn: 978886336045

È noto come ormai quasi ogni settore della produzione figurativa lagunare sia stato indagato dalla critica: non solo le arti maggiori - pittura, scultura, architettura - ma anche quelle applicate, o cosiddette minori, contano importanti studi e approfondimenti. Tra le ultime, non fa eccezione il campo del libro illustrato, per il quale esistono fondamentali testi di riferimento per quanto riguarda l'età rinascimentale e il XVIII secolo. Scarsa attenzione, invece, è stata posta alle immagini del libro veneziano del Seicento, un periodo nel quale la produzione editoriale risulta eccezionale ed effervescente, con innumerevoli artisti e artigiani coinvolti, non di rado di spicco. Il presente volume intende colmare questa lacuna, fornendo una panoramica generale sul fenomeno, esaminato nei rapporti storici e culturali che esprime e nell'indissolubile intreccio con le arti sorelle. Ne emerge un quadro d'insieme straordinariamente ricco e suggestivo, con la presentazione di materiali spesso mai considerati dalla storiografia moderna. Ai principali incisori e peintre-graveurs è dedicato uno specifico repertorio biobiliografico, che si offre come valido strumento di partenza per ulteriori ricerche in quello che appare uno dei settori più inesplorati, ma fecondi, dell'intera tradizione visiva della Serenissima.

Indice:

INDICE


Prefazione di Bernard Aikema

Avvertenze

Introduzione

Capitolo I. 1600-1630

I.1. Venezia in chiaroscuro

I.2. La città dei libri

I.3. Il biasimo della critica

I.4. Giacomo Franco e la stagione degli editori-calcografi

I.5.editori-calcografi e l'officina in Spadaria al segno della Sorte

I.6. Le illustrazioni di genere narrativo

I.7. La societas con Catarin Doino

I.8. Commissioni importanti

I.9. Caratteri del libro illustrato nel primo Seicento: la grafica complementare

I.10. Decori antichizzanti "alla Sansovino"

I.11. Il frontespizio calcografico

I.12. Il lessico architettonico

I.13. La dipendenza dalle arti maggiori

I.14. Riusi, ristampe e falsificazioni

I.15. La discesa dei forestieri

Capitolo II. 1631-1660

II.1. La cultura, l'editoria, la peste

II.2. L'epoca d'oro delle Accademie: il cenacolo libertino di Giovan Francesco Loredano

II.3. Impulso delle arti

II.4. Nascita dell'antiporta

II.5. Il 1642 e la parabola conclusiva di Valesio

II.6. Gli esordi veneti di Giovanni Georgi e qualche esempio di "transizione"

II.7. La coppia vincente: Francesco Ruschi e Giacomo Piccini

II.8. Pietro della Vecchia e Giovanni Merlo: la Soteria di Lorenzo Longo

II.9. Glorie de gli Incogniti e altre imprese

II.10. Georgi tra Padova e Vicenza: Giulio Carpioni e la matricola dei Merzari

II.11. L'inesorabile declino dell'Accademia

II.12. L'ultima fase del sodalizio Ruschi-Piccini

II.13. La fucina degli anni cinquanta

II.14. I primi libretti d'opera e la poetica classicista

II.15. Fine di un'era

Capitolo III. 1661-1700

III.1. Ritorno all'ordine e diaspora dei libertini

III.2. Nuovi sbocchi per vecchie leve

III.3. Artigiani del libro e peintre-graveurs

III.4. L'apoteosi del melodramma e l'ascesa di Antonio Zanchi

III.5. Valentin Lefèvre e Lodovico David

III.6. Il nuovo corso delle arti e le ricezioni in campo librario

III.7. "Li Figlioli del Picini"

III.8. "In terso metallo opre immortali Pinge": il mito di suor Isabella

III.9. Antonio Bosio e la comunità fianco-fiamminga

III.10. Giacomo Ruffoni tra Padova, Vicenza e Venezia

III.11. La rivoluzione coronelliana

III.12. Domenico Rossetti "pensionato" stabile nel Laboratorio dei Frari

III.13. "Carte pittoresche diverse": il rilancio della cartografia veneziana 


III.14. Il "maestro" veronese Alessandro Dalla Via e gli altri collaboratori di Coronelli

III. 15. Albori del Settecento

Repertorio dei principali incisori e peintre-graveurs

Marco Boschini

Antonio Bosio

David Custodi

Alessandro Dalla Via

Lodovico David

Martial Desbois

Giuseppe Diamantini

Daniel van den Dijck

Catarin Doino

Giacomo Dolcetta

Louis Dorigny

Odoardo Fialetti


Giacomo Franco

Giovanni Georgi

Giambattista Lambranzi

Giovanni Antonio Lazzari

Valentin Lefèvre

Pietro Liberi

Giovanni Merlo

Giovanni Palazzi

Giacomo Piccini

Isabella Piccini

Pietro Piccini

Aniello Porzio

Domenico Rossetti

Giacomo Ruffoni

Francesco Ruschi

Carlo Scotti


Francesco Valesio

Dario Varotari il Giovane

Pietro della Vecchia

Arnold van Westerhout

Antonio Zanchi

Bibliografia

Indice dei nomi

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.