Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Gli Eroi del Mito


Il Saggiatore
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 32,00
Quantità

Prima edizione, premessa dell'autore, traduzione di Orazio Nicotra.
pp. 540, nn. tavv. a colori e b/n, Milano
data stampa: 1961
codice isbn: 5372

Quando l'uomo preistorico abbandonò le caverne e i rifugi per vivere all'aperto la sua nuova vita di agricoltore, guardò alle stagioni, alla luna, al sole, alle varie manifestazioni atmosferiche, come a fenomeni che regolavano la sua vita e dalle quali dipendeva la sua sopravvivenza. Abbandonati i riti di intensificazione della selvaggina, propri delle comunità di cacciatori, gli agricoltori neolitici e coloro che ne seguirono le tecniche e le culture, crearono cosmogonie in tutto il Medio Oriente, in Mesopotamia, in Egitto, nell'Egeo, in Grecia. In questo volume le nuove manifestazioni dell'uomo conquistatore dei segreti della terra, ma ignaro delle forze del tempo e del cielo, sono esaminate fino agli albori dell'era cristiana. La nascita degli dèi e delle dee e dei loro culti fu connessa dapprima con l'agricoltura e le stagioni, e infine coi problemi della fertilità, così simili per gli esseri umani, come per gli animali e le piante. Anche alcuni corpi celesti, la luna soprattutto, presentavano cicli periodici che richiamavano analoghe manifestazioni femminili e materne. Poiché le civiltà agricole dipendevano dalle stagioni, l'uomo creò i drammi stagionali; le funzioni generatrici della donna provocarono analoghe ricerche in senso cosmico. Le civiltà ruotano attorno alla grandiosa figura della Dea Madre, conosciuta anche come Madre Terra, o Madre universale. Trovate le tracce del sorgere del suo culto, l'autore ne esamina e i fenomeni e la diffusione, quindi le celebrazioni delle feste stagionali e dei metodi di divinazione, di astrologia e di profezia. Chi conobbe quei segreti, fu arbitro del potere; sorgono le diverse forme di regalità: gli uomini si sposano agli dèi, i miti hanno i loro eroi, esseri divinizzati che assurgono ai cieli e ne discendono, lottano per il popolo prediletto e gettano nella

polvere gli altri. Il divino Osiride, simbolo supremo del sacrificio, creatura che muore e rinasce, fiume che sgorga dall'alveo per donare se stesso alla terra e fecondare gli uomini, guida la schiera degli eroi: Attis, Tammuz, Mitra, Horus, Khonsu, personaggi di una avventura celeste che ha il momento drammatico della tragedia e il respiro sublime di un lirismo fermato nelle letterature. Tra il pullulare degli dèi e degli eroi, sorgono gli dèi per eccellenza, gli dèi onniscienti e onnipotenti, campioni dei popoli monoteistici: sorge il grande astro di Jahvè. Siamo alle soglie della storia, ma Osiride continua ogni anno a morire sulle rive del Nilo.

Professore di Storia e di Filosofia della Religione nell'Università di Londra, E. O. James fu educato a Oxford e a Londra, ove studiò sotto la guida del celebre archeologo Sir Flinders Petrie. In una lunga e fortunata carriera che lo vide indagato re e ricercatore attento nelle caverne pirenaiche come nelle sabbie e nelle necropoli del Vicino Oriente, egli occupò numerosi e importanti incarichi, tra cui quelli di professore di Storia e Filosofia della Religione nell'Università di Leeds, di lettore nell'Università di Amsterdam e nell'Università di Oxford.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.