• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Gesù, Islam, Scienza


Fede & Cultura
€ 6,00
€ 5,70 Risparmia 5%
Quantità

pp. 44, Verona
data stampa: 2009
codice isbn: 978886409013

Lo scontro di civiltà fra Occidente e Islam trova nella Scienza un punto di soluzione.

L’11 settembre 2001 ha reso evidente il fatto che il terzo millennio assisterà a uno scontro fra civiltà, nella misura in cui le civiltà sono delle culture, e le culture sono ispirati dai culti, a loro volta determinati da credenze religiose. Questa può essere una lezione dura da accettare per un mondo occidentale sempre più secolarizzato, ma che non può ignorare come le Torri Gemelle siano state trasformate in altrettanti tremendi punti esclamativi da una manciata di fondamentalisti islamici.

È auspicabile che questi criminali rispecchino il modo di sentire soltanto di quella parte dei musulmani che cova un forte risentimento nei confronti dell’Occidente. Avendo barattato la moralità cristiana con l’immoralità secolarista, l’Occidente è incapace di comprendere quanto grande sia questo risentimento. E l’Occidente, che si cura sempre di meno dei dogmi cristiani, non può comprendere appieno il significato dell’opposizione, da parte musulmana, alla fede nella divinità di Gesù.

Quest’ultima è una pietra d’inciampo tanto per l’Occidente come per l’Islam, in un’epoca caratterizzata dalla scienza. Perso nella sua ossessione per la scienza, l’Occidente è deplorevolmente inconsapevole del fatto che è proprio la fede nella divinità di Gesù ad aver reso possibile il sorgere della scienza nel mondo occidentale. Nel suo disperato tentativo di raggiungere l’industrializzazione, il mondo musulmano sarà costretto a prestare il rispetto che è dovuto ai fatti della natura. E a partire da ciò potrebbe giungere al rispetto dovuto ai fatti della storia, nessuno dei quali è più monumentale del fatto di Gesù. In questo consiste la sfida suprema posta all’Islam da una scienza che è occidentale, anche se l’Occidente preferisce ignorare la ragione reale per cui la scienza è potuta nascere in Occidente.

Stanley L. Jaki (Gyor 17 agosto 1924 - Madrid 7 aprile 2009), sacerdote cattolico di origine ungherese, appartenente all’ordine Benedettino, è “Distinguished Professor” alla Seton Hall University di South Orange, nel New Jersey. Laureato in teologia e in fisica, da quarant’anni si dedica completamente a studi di storia e filosofia della scienza. Autore di una quarantina di libri e di oltre cento articoli, è stato “Gifford Lecturer” all’Università di Edimburgo e “Fremantle Lecturer” al Balliol College di Oxford. Ha tenuto conferenze in importanti università negli Stati Uniti, in Europa e in Australia. E’ membro onorario della Pontificia Accademia delle Scienze, membre corrispondano della Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Bordeaux, ed è stato insignito del premio Lecomte du Nouy nel 1970 e del premio Templeton nel 1987. Con Fede & Cultura ha pubblicato i volumi Cristo e la scienza, Il Messaggio e il suo Mezzo e Gesù, islam e scienza, mentre in via di pubblicazione sono: “I fondamenti etici della bioetica” e “Bibbia e scienza”.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.