Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


I Doveri dei Cuori

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x



Carucci
€ 50,00
versione dall'ebraico, note ed introduzione a cura di Sergio J. Sierra
pp. 432, Roma
data stampa: 1983
codice isbn: 978888502797

I «Doveri dei Cuori» è un'opera fondamentale nella storia della letteratura morale ebraica cui ha dato un contributo notevole. Come avvenne per altre analoghe trattazioni, l'opera di Bahja' si rivelò importante nell'ambito dell'ebraismo tradizionale. Attraverso una sintesi del pensiero religioso ebraico con altre dottrine correnti nel Medioevo, riuscì ad adattarsi in modo esemplare alle esigenze spirituali delle generazioni ebraiche per le quali fu scritta. Nell'Introduzione l'Autore presenta in maniera ampia e dettagliata il piano funzionale dell'opera che affronta i problemi religiosi e morali tipici dell'ebraismo medievale offrendo loro una soluzione. Bahja' accenna alla posizione ideologica in cui si trovava non solo l'ebraismo medievale, ma la stessa concezione religiosa del Medioevo scossa dalla penetrazione di una cultura araba fondata in gran parte su concezioni filosofiche greche. Nei circoli intellettuali ebraici, mussulmani e cristiani, grazie alla mediazione araba, aveva avuto luogo un processo di volgarizzazione dei diversi concetti filosofici e si era formato un pensiero sincretistico in cui si confondevano la dottrina aristotelica e la platonica. Bahja' confronta l'ideologia medievale corrente con il patrimonio culturale dell'ebraismo rappresentato soprattutto dal Talmud, dal Midrash e dalla Halachà. Egli osserva nell'Introduzione: «Grazie alla ragione mi apparve chiaro che l'uomo è composto di anima e di corpo e che ambedue ci furono elargiti dalla bontà divina. Di questi solo il corpo è visibile, ma non l'anima; perciò noi dobbiamo servire il Signore sia con devozione esterna sia con dedizione interiore. La devozione esterna si esplica mediante le pratiche esteriori quali la preghiera, il digiuno, l'elemosina, lo studio e l'insegnamento della Torà, l'adempimento dei precetti della Sukkà, delle tzitzioth, della Mezuzà ed altri analoghi doveri relativi alla pratica religiosa esterna. La dedizione interiore appartiene all'adempimento dei doveri dei cuori che consistono nella pura fede nell'unicità di Dio, nella fede nella Sua esistenza, nella Sua eternità e nel Suo Insegnamento (Toràh), nell'accettazione del Suo servizio, nel Suo timore, nell'umiliarci di fronte a Lui, nel sentirci timidi in Sua presenza, nell'aver fiducia e amore in Lui, nell'affidarci alla Sua guida, nell'allontanrci da ciò che Dio aborrisce, nell'eseguire ogni nostra azione nel Suo Nome, nella piena comprensione della Sua bontà e nella considerazione di ogni altra cosa che è possibile mediante l'esercizio della coscienza e delle nostre facoltà interiori senza essere legati alla pratica religiosa esterna».

Indice:

INDICE


Introduzione

a) L'Autore
b) L'opera
c) Le Fonti
d) La Traduzione

Introduzione dell'autore

PRIMA PORTA - L'Unità di Dio

Prologo

Cap. I - Il vero riconoscimento dell'unità di Dio
Cap. II - Modi di riconoscimento dell'unità di Dio
Cap. III - Dovere o meno dell'indagine razionale di Dio
Cap. IV - Sistema d'indagine per accertare l'unità di Dio
Cap. V - Presupposti per accertare l'unità di Dio
Cap. VI - Le prove dell'esistenza di Dio
Cap. VII - Le prove dell'unità di Dio
Cap. VIII - L'Uno reale e l'uno contingente
Cap. IX - Dio quale Uno vero
Cap. X - Gli attributi di Dio secondo la ragione e secondo la Scrittura

Note alla prima Porta

SECONDA PORTA - Esame della creazione

Prologo

Cap. I - Definizione dell'esame del Creato
Cap. II - Il dovere di esaminare e comprendere il Creato
Cap. III - I modi di esaminare la creazione
Cap. IV - Segni della saggezza divina nelle creature
Cap. V - Segni della saggezza divina a noi più vicini
Cap. VI - Fattori negativi per un corretto esame del Creato

Note alla seconda Porta


TERZA PORTA - Il servizio di Dio


Prologo


Cap. I - Avvertenza relativa al servizio divino
Cap. II - Necessità di ridestare il desiderio del servizio divino
Cap. III - Definizione del servizio divino
Cap. IV - Avvertenze della Toràh relative al servizio divino
Cap. V - Avvertenze della ragione riguardo al servizio divino. Dialogo dell'anima e della ragione
Cap. VI - Il dovere di servire Dio
Cap. VII - Il minimo servizio di Dio
Cap. VIII - Libertà e determinismo
Cap. IX - Il mistero della creazione dell'uomo
Cap. X - La disposizione delle buone qualità


QUARTA PORTA - La fiducia in Dio

Prologo


Cap. I - Che cosa è la fiducia in Dio
Cap. II - Le cause che determinano la fiducia nelle creature
Cap. III - Cause che determinano la fiducia in Dio
Cap. IV - Le ragioni per le quali si ha fiducia in Dio
Cap. V - Differenze di fiducia in Dio
Cap. VI - Forme di fiducia interessata
Cap. VII - Ciò che guasta la fiducia in Dio

Note alla quarta Porta

QUINTA PORTA - La dedizione a Dio

Introduzione


Cap. I - Che cosa è l'assoluta dedizione a Dio
Cap. II - Come può verificarsi la dedizione
Cap. III - Le azioni che esprimono la dedizione
Cap. IV - Ciò che impedisce la dedizione
Cap. V - Come evitare le cause negative per la dedizione a Dio
Cap. VI - Necessità di controllare il pensiero e vagliare le proprie idee
Cap. VII - Ciò che guasta la fiducia in Dio


Note alla quinta Porta

SESTA PORTA - L'Umiltà

Introduzione


Cap. I - Che cosa è l'umiltà
Cap. II - Diversi tipi di umiltà
Cap. III - Le cause che conducono all'umiltà
Cap. IV - In quali circostanze ci si deve comportare con umiltà
Cap. V - I modi per conseguire l'umiltà
Cap. VI - Regole di condotta d'umiltà
Cap. VII - Le circostanze dell'umiltà
Cap. VIII - Rapporto tra umiltà e qualità morali
Cap. IX - Umiltà e orgoglio
Cap. X - I vantaggi dell'umiltà


Note alla sesta Porta

SETTIMA PORTA - Il Pentimento

Prologo


Cap. I - Che cosa è il pentimento
Cap. II - Tipi di pentimento
Cap. III - Come è possibile alla persona pentirsi
Cap. IV - Princìpi del pentimento
Cap. V - Condizioni del pentimento
Cap. VI - Esortazione al pentimento
Cap. VII - Elementi che impediscono il pentimento
Cap. VIII - Il giusto e il penitente
Cap. IX - È possibile il pentimento per ogni peccato?
Cap. X - I mezzi per conseguire un difficile pentimento

Note alla settima Porta

OTTAVA PORTA - L'esame di coscienza

Introduzione


Cap. I - Che cosa è l'esame di coscienza
Cap. II - Se l'esame di coscienza deve essere uguale per tutti
Cap. III - I modi di compiere l'esame di coscienza
Cap. IV - Utilità dell'esame di coscienza
Cap. V - Necessità di compiere sempre l'esame di coscienza
Cap. VI - Quali azioni devono seguire all'esame di coscienza


Nota all'ottava Porta

NONA PORTA - L' Astinenza

Introduzione

Cap. I - Definizione e necessità dell'astinenza in generale
Cap. II - Definizione e necessità dell'astinenza particolare
Cap. III - Differenti classi di astinenti
Cap. IV - Le condizioni della speciale astinenza
Cap. V - Quale astinenza è in armonia con la Toràh
Cap. VI - L'astinenza secondo le Scritture
Cap. VII - Differenti concezioni dell'astinenza nel tempo

Note alla nona Porta

DECIMA PORTA - L'Amore di Dio

Premessa


Cap. I - Che cosa è l'amore di Dio
Cap. II - Differenti aspetti dell'amore di Dio
Cap. III - La strada che porta all'amore di Dio
Cap. IV - Può l'uomo giungere o meno all'amore di Dio?
Cap. V - Elementi negativi per l'amore di Dio
Cap. VI - Segni che testimoniano l'amore di Dio
Cap. VII - Comportamento di coloro che amano Dio

Note alla decima Porta

Le dieci strofe riassuntive dell'opera


Ammonizione

Supplica

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.