• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Dalle Indie al Pianeta Marte

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x


Il caso Hélène Smith: dallo spiritismo alla nascita della psicoanalisi

Feltrinelli
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
€ 22,00
€ 20,90 Risparmia 5%
a cura di Mario Trevi, traduzione dal francese di Emanuele Trevi
pp. 200, Milano
data stampa: 1985
codice isbn: 978880708030

Nel dicembre del 1894, lo psicologo ginevrino Theodore Flournoy è invitato ad assistere alle prestazioni di una medium non professionista, una bella donna sulla trentina che suscita in lui un'immediata simpatia.

Non appena lo studioso comincia a interessarsi ad Hélène Smith, il suo comportamento medianico cambia e di forma e di contenuto: al posto delle "visioni" che le avevano dato una certa notorietà, essa elabora delle "avventure" ipnotiche che si protraggono per mesi e per anni. Volta a volta, la giovane in trance rivive in una principessa indiana del XV secolo, si reincarna in Maria Antonietta regina di Francia, visita Marte e ne descrive - anche con disegni - i paesaggi, gli abitanti, gli usi e costumi, l'organizzazione sociale, e addirittura ne inventa il linguaggio e la scrittura. Nelle sue migrazioni spazio-temporali, la medium si accompagna ai tipi più diversi di sapiente-saggio, da Victor Hugo all'enigmatico Leopold, che finirà per rivelarsi il celebre alchimista Cagliostro, che le si impone come confidente e a un certo punto prende persino a parlare in lei con la sua voce grave e l'accento italiano ...

Il caso Hélène Smith nasce così, e questo libro sorprendente, dato alle stampe nel 1900 e per molti versi attualissimo, contiene davvero due feuilleton o romanzi storici (il "ciclo indù" e quello "regale"), un viaggio di fantascienza (il "ciclo marziano"), diversi drammi dell'identità e un western tra il buon senso, il senso e il non senso. Ma al di là della sua spettacolarità romanzesca, esso costituisce il documento eccezionale di un'indagine scientifica che ha saputo aprirsi alla scena dell'inconscio nello stesso anno dell'Interpretazione dei sogni di Sigmund Freud. D'ora in poi bisognerà inscrivere Flournoy - insieme con Charcot, Janet, Breuer e Freud - nelle tappe fondamentali della scoperta dello psichismo inconscio e della sua forza creatrice.

L'avventurosa Hélène ci insegna sull'automatismo psichico e sul lavoro dell'immaginario assai più che la massa delle riflessioni teoriche che hanno finito per ostruire il paesaggio della nostra epoca. In particolare, ci mostrà con tattile evidenza che la simulazione è il motore essenziale dell'opera dell'invenzione. Una attrattiva ulteriore del libro per il lettore d'oggi è il suo porre con singolare rigore il problema della lingua: non a caso il grande linguista Ferdinand de Saussure, concittadino dell'autore, entra a far parte dei "personaggi", invocato a far luce sulla strana lingua sanscritoide coniata dalla signorina Smith nei percorsi intricati del "ciclo indù". E, infine, questa storia ginevrina fin de siècle si può ben leggere come una storia di seduzione: quella che oggi chiameremmo la relazione transferale (e controtransferale), ovvero il contenuto psicosessuale del rapporto tra Hélène e Théodore, acquista in suggestione per il modo in cui Flournoy, fascinatore-affascinato, ce la restituisce schermata da una distaccata ironia e da un pudore tutto vittoriano.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.