Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


La Medicina

Vita e costumi dei romani antichi - 15

Quasar
Disponibile in copia unica
€ 13,00
Quantità

presentazione di Giuseppina Pisani Sartorio e Annamaria Liberati Silverio, premessa dell'autrice.
pp. 114, 77 ill. nel testo b/n, Roma
data stampa: 1993
codice isbn: 978887097029

Dalla premessa dell'autrice:
"La Medicina ha sempre rivestito un ruolo di fondamentale importanza nella storia di ogni civiltà e un progetto - quale quello della presente collana, teso a rendere una descrizione articolata degli usi e costumi dei Romani antichi - sarebbe destinato a rimanere incompiuto, se non comprendesse un resoconto dedicato alla concezione, alla pratica e all'impatto dell'ars medica nella civiltà romana.

L'argomento ha attirato l'attenzione di molti Autori che - a volta a volta - hanno privilegiato sostanzialmente un singolo approccio metodologico di indagine. Infatti, numerosi studi hanno incentrato l'analisi sugli aspetti squisitamente storici e culturali della pratica terapeutica, altri hanno esaminato in dettaglio i reperti archeologici a essa riferiti, altri ancora hanno riportato e commentato in chiave critica e filologica le fonti di autori latini trattanti i princìpi e l'esercizio della professione medica, altri - infine - hanno valutato sotto un profilo clinico i risultati conseguiti dai medici romani nel prevenire e curare le più diffuse patologie del tempo.

L'insieme di tali studi costituisce un prezioso patrimonio di nozioni a cui gli «addetti ai lavori» possono attingere con grande dovizia di dettagli per scopi specialistici, ma presenta difficoltà oggettive di approccio a quegli appassionati del mondo antico che della medicina romana vogliono cogliere un'idea generale, seppure sufficientemente accurata e dettagliata, senza rischiare di vedere scemare il proprio entusiasmo iniziale dietro tediose consultazioni frammentarie su aspetti troppo particolareggiati.

Il presente libro è stato scritto con lo scopo di fornire una descrizione divulgativa della medicina romana. La trattazione è stata svolta in maniera unitaria e, a un tempo, articolata, cercando di conciliare le esigenze di accuratezza e di rispetto delle fonti storiche, esigenze soddisfatte attraverso un'attenta consultazione di un vasto materiale documentario, con i criteri della semplicità e della chiarezza di esposizione. A corredo del testo è stata riportata un'ampia bibliografia, che di certo risulterà utile a quei lettori interessati ad approfondire argomenti di interesse specifico.

Il libro prende le mosse dalla descrizione dei primi, timidi e lenti tentativi mediante i quali la medicina inizia a prender forma e a distinguersi, sempre più decisamente, dalle pratiche magico-religiose; per proseguire con i progressivi mutamenti lungo i quali essa raggiunge una sua autonoma dignità, con una sempre maggior rilevanza nel panorama socio-culturale. Ciò è segnatamente testimoniato attraverso l'evoluzione della figura e dei compiti del medico, un'evoluzione che corre lungo specializzazioni in ruoli ben distinti: medico-schiavo, medico libero, medico funzionario e medico militare, ognuno

con le proprie responsabilità etiche, legali, politiche. La parte finale è dedicata soprattutto alla descrizione delle sintomatologie delle malattie più frequenti e dei rimedi a esse apportati.

A volte il Lettore avvertirà netta la sensazione di come oggi - al pari dei tempi di Roma antica - si siano conservati gli stessi atteggiamenti nei riguardi del dolore, della malattia e della cura, come pure i pregiudizi sull'effettiva abilità del medico, o - al contrario - un'incondizionata fiducia nel suo carisma: tante situazioni e tanti stati d'animo sorprendentemente ancora così uguali, nonostante secoli e secoli siano trascorsi e dalle operazioni sommarie effettuate con il rudimentale e incerto scalprum si sia passati a interventi condotti con l'ausilio di sofisticate metodiche.

Voglio ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine e mi hanno incoraggiato lungo il periodo della stesura del manoscritto, particolarmente i miei genitori, cui questo libro è dedicato."

Indice:

Sommario: Premessa. Origine e sviluppo: la medicina religiosa e sacerdotale; Esculapio e l’isola Tiberina; gli ex voto; l’aurispicina e l’eredità etrusca; la medicina magica; la medicina domestico-parrocchiale; la medicina scientifica; il primo medico greco; le sette mediche; Asclepiade e la scuola medica; le scuole pneumatica, empirica, dogmatica, ed eclettica; l’enciclopedismo: Celso e Plinio il Vecchio, Galeno. La figura del medico: condizione sociale e posizione nella società: medici schiavi e affrancati; i medici liberi; i medici di corte; i medici funzionari e i medici delle associazioni; i medici municipali; i medici militari; il ruolo della donna; l’ostetrica; la donna-medico; l’atteggiamento degli intellettuali nei confronti del medico. L’esercizio della professione: l’insegnamento e la formazione; le specializzazioni; le visite e i consulti; ambulatori; cliniche e ospedali; gli onorari; la deontologia professionale; il medico di fronte alla legge: responsabilità e sanzioni. Malattie e terapie: salute e malattia: opinioni e pregiudizi; paleopatologia e iconodiagnostica; le varie patologie; le malattie infettive; le epidemie; i tumori; ostetricia e ginecologia; odontologia; oftalmologia; le malattie mentali; le cure; terapia dietetica; terapia farmacologica; i farmaci; terapia chirurgica; gli strumenti chirurgici. Conclusione. Appendice: Ippocrate e il giuramento. Abbreviazioni. Bibliografia.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.