Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


La Poesia di Chaucer


Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 35,00
Quantità

prefazione dell'autore.
pp. X-230, Napoli
data stampa: 1941
codice isbn: 9972

Dalla prefazione dell'autore:
"I primi studi su Chaucer si ebbero all'epoca di Samuele Johnson. Il Tyrwhitt, grande letterato del tempo, fu colui che studiò con interesse le opere di Chaucer e parlò per primo degl'influssi italiani sulla poesia di questo grande poeta. Qualche studio parziale si ebbe anche da Thomas Warton che pubblicò nel 1774 la sua History of English Poetry. Questi due critici, apprezzati dal Saintsbury e dallo Skeat, furono seguiti da Frederick James Furnivall che fu il grande fondatore della Chaucer Society e che corresse testi, raccolse racconti originali e analoghi a quelli dei Canterbury Tales e scrisse ampi e profondi studi critici sulla poesia chauceriana. La famosa Temporary preface to the Chaucer Society's Six-text edition of the Canterbury Tales è lavoro degno di alta stima e merita di essere ricordato fra gli studi più seri sul Chaucer. Come si sa, il Furnivall fu anche il fondatore della Early Text Society che ha portato alla luce numerosissimi testi di romanzi medioevali e di altri poemi di singolare importanza. Al Furnivall seguì lo Skeat, notissimo per la sua edizione dell'Oxford Chaucer e dello Student's Chaucer, altri lavori condotti con serietà di propositi e con mirabile acume. Mentre intanto questi studi aprivano la via a nuovi indirizzi, in America il Kittredge gettava nuove luci su molti tratti dei Canterbury Tales e del Troylus and Criseyde. Chi, però, nella stessa America, illustrò con nuove vedute il Chaucer fu il prof. J. M. Manly, da me spesso citato nel corso del mio lavoro. Il Manly, mancato ai vivi nel 1940, non solo cercò di dare un nome a molti personaggi del Prologo, ma, con opera veramente encomiabile, fotografò tutti i rosso chauceriani. Egli è il creatore della grande edizione critica di tutte le opere di Chaucer, e questo lavoro portò a termine dopo anni di viaggi e di ricerche. L'eccessivo sforzo compiuto per assicurare alla filologia chauceriana un'opera degna di altissima stima lo trasse; ad una morte prematura. Ricordo l'ultima lettera ch'egli m'inviò dall'Arizona, dove riparò per curarsi, e non posso pensare senza commozione ad una sì grande perdita della critica chauceriana. Era un uomo pieno di vigore, e certo avrebbe superato l'ottantina se non si fosse esposto ad un lavoro così immane e con scarsissimi aiuti di assistenti.
Altri cultori di studi chauceriani sono il Ten Brink, il Coulton, il Pollard, il Robinson, il Curry e il Dudley, tutti da me citati nel corso del mio lavoro.
Porgo intanto il mio vivo ringraziamento a tutti gli autori che mi fornirono informazioni e luci per il modesto studio che pubblico."

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.