Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


La Nascita nella Tradizione Ebraica - Birth In Jewish Tradition


Belforte
€ 25,00
Quantità

traduzioni in italiano e cura di Silvia Guastalla, traduzione in inglese di Graham Robertson, traduzioni dall'ebraico di Josef Cohen e Matilde Cohen Sarano.
pp. 176, nn. ill. a colori e b/n, Livorno
data stampa: 2005
codice isbn: 978887467019

"Isidoro Kahn
Il dono della vita e il precetto della circoncisione

La nascita
Nell'opera di Rabbì Aaron Ha-Levì, nella elencazione dei 613 precetti che derivano dalla Torah, il primo è quello della procreazione. Una mitzvah fondamentale - spiega Rabbì Ha-Levì - perché è il primo passo che l'uomo consapevole deve compiere per la conservazione e la continuità dell'opera del creato, è la prima espressione di quella collaborazione tra l'uomo e Dio, il cui presupposto è nelle prime pagine della Genesi.
Questo dono della trasmissione della vita e della immagine di Dio impressa nell'uomo impone ad ogni essere il dovere di prendere coscienza del valore inestimabile della vita. Quando i rabbinihanno affermato che ogni bimbo che viene al mondo potrebbe essere potenzialmente il Messia hanno voluto con ciò significare che la vita di ogni creatura umana è sacra ed inviolabile, che la nascita di un bimbo è sempre un segno di benedizione e di speranza, non soltanto per i suoi genitori, ma per l'intera collettività.
Se sono sempre comprensibili le ansie che si accompagnano alla nascita di una creatura, quanto più giustificate appaiono queste apprensioni fra gli ebrei, soprattutto nei momenti più minacciosi e tristi della loro storia millenaria. Non a caso, proprio nelle epoche di maggiori persecuzioni, fioriscono usanze misticheggianti, rituali cabbalistici, oggetti apotropaici che, all'apparenza, dovrebbero difendere la madre ed il figlio dagli attacchi di spiriti malvagi, ma che in realtà lasciano intravedere l'esistenza di reali, concreti pericoli provenienti dall'esterno, contro cui gli inermi ebrei nulla potevano opporre se non la forza della loro fede e la fiducia nell'aiuto dell'Onnipotente.
Tra queste usanze, assai diffusa è quella di appendere delle piccole pergamene-amuleti (qami'a) nella stanza della partoriente, sulle quali vengono trascritti alcuni brani biblici ed una invocazione a Dio e agli angeli Michael, Gavriel, Uriel e Rafael perché intervengano contro gli attacchi di Lilith che - secondo la leggenda - approfitterebbe della notte per portare via i bimbi appena nati.[…]"

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.