• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


L'Astrologia Perduta


Arktos
Disponibile in copia unica
€ 15,00
€ 14,25 Risparmia 5%
Quantità

introduzione dell'autore.
pp. 150, nn. ill. b/n, Carmagnola
data stampa: 1990
codice isbn: 978887049041

Dall'introduzione dell'autore:
"Un'astrologia che si definisce "scientifica" e "umanistica", come quella attuale, proprio per siffatte caratteristiche si pone in antitesi col primitivo complesso organico e sistematico di conoscenze sugli astri in cui si coniugarono al sommo grado la vocazione mistico-religiosa e l'impulso noetico delle società del mondo antico vivificate dalla Tradizione;

La primeva astrologia, infatti, a differenza delle recenti scienze sperimentali che pongono le cause dei fenomeni studiati sul piano della realtà sensibile, presuppone l'azione di cause metafisiche sul mondo fenomenico e, in tal guisa, investe il piano della trascendenza, le realtà prime, i modelli essenziali, "quod ubique, quod ab omnibus, quod semper".

Le osservazioni delle luminescenti regioni del cielo in tale contesto, non mirano alla registrazione dei decimi di grado delle orbite degli astri o ali 'individuazione delle loro età e masse, come nell'astronomia moderna, e nemmeno servono a catalogare tipi e destini umani secondo gli obiettivi dell'astrologia dilagata in Occidente sotto le spinte neospiritualistiche seguite al misero fallimento della grande promessa di meravigliose realizzazioni intellettuali e materiali dell'era industriale (H.Fromm, A vere o Essere?).

Il planisfero in origme è il diaframma azzurrino tra questo mondo e il sovramondo; esso rende possibile l'appercezione delle leggi e dei ritmi universali dai quali sgorgano il destino collettivo e la superstoria; allo stesso tempo predispone ali 'esperienza di quelle realtà superiori che Eliade definirà "ierofanie" (forze di un livello diverso che si manifestano nel nostro livello).

L'astrologia del sublime oramai è perduta. Essa costituì il nucleo di un più vasto sapere cosmologico-simbolico" rivelato", del quale molte applicazioni significative si rinvengono nelle istituzioni,nella struttura dei calendari, nell'architettura e soprattutto nei riti delle prime razze umane. Che in tempi storici si siano sviluppate anche collaterali conoscenze sugli astri finalizzate alle pratiche agricole, alla pesca e agli spostamenti per mare e per terra, è incontestabile; ma questi sistemi di lettura del cielo non debbono essere confusi con la primeva conoscenza. Nè la cosiddetta "astrologia tradizionale" può essere assimilata all'astrologia della Tradizione.

Per "astrologia tradizionale", secondo una corrente terminologia, si intende l'astrologia classica, ossia quella disciplina il cui nucleo centrale, risalente a Claudio Tolomeo (II sec. d.c.), ci è pervenuto in forma di sistema con gli adattamenti posteriori degli Arabi e coi fatali rimaneggiamenti dei traduttori."[...]

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.