Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Introduzione all'Alchimia Indiana

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x



€ 26,00
Quantità

pp. XII-220, 17 ill. b/n, Bari
data stampa: 1984
codice isbn: 6262

Niente può sembrare più lontano dalle nostre preoccupazioni quotidiane, dalle problematiche scientifiche e filosofiche del nostro tempo quanto l'alchimia in generale e quella indiana in particolare.

Eppure, e lo vedremo nelle pagine seguenti, questa grande avventura spirituale ha precorso i principali e più attuali filoni del pensiero contemporaneo: dalla visione ecologica del mondo, dell'uomo e dell'universo, al rifiuto della camicia di forza dell'ancora imperante logica aristotelica e del principio della causalità; della teoria dei sistemi a quella della struttura della materia; dalla medicina psicosomatica all'esaltazione dell'amore e dell'erotismo.

Vedremo che l'alchimia, vera e propria filosofia della vita, riposa interamente sul presupposto della perfettibilità continua dell'individuo e della fiducia nelle sue capacità intellettive e fisiche. Per questo l'alchimia è un sistema di pensiero fondamentalmente ottimista, e in quanto tale è il luogo dove si sciolgono tutte le contraddizioni della logica occidentale.

Per l'alchimista è giustificato negare l'esistenza di un dio creatore e nello stesso tempo affermare che ne siamo parte integrante: natura naturata che si trasforma in natura naturante. L'alchimia è una filosofia materialista e essoterica e allo stesso tempo idealista e esoterica. Afferma l'unità del Tutto solamente per poter giocare sui due aspetti di questa totalità, la visione dell'alchimista è quindi monista e dualista contemporaneamente.

Indice:

Premessa

Nota su pronuncia e traslitterazione

Sigle

I. Il grande rifiuto

II. L'alba: la morte, il sangue, la donna

1. Rosso: il colore dell'immortalità, p. 14 - 2. Il sangue nei riti funerari e vitali, p. 18 . 3. Il regressus ad uterum: rito funerario e tecnica alchemica, p. 24 - 4. La morte alchemica, p. 32

III. Il meriggio: l'alchimia spirituale

1. Definizione del termine, p. 38 - 2. La liberazione attraverso la conoscenza del Sé, p. 42 - 3. L'unità del Tutto, p. 50 - 4. La dualità teologica, p. 55 - 5. La dualità cosmologica, p. 59 - 6. La dualità biologica, p. 70 - 7. La dualità psicologica, p. 81 - 8. La Pietra filosofale, p. 91

IV. L'alchimia soteriologica

1. Il Signore della Trasformazione (Matangeśvara), p. 95 - 2. Il Signore del Rasāyana (alchimia), p. 105 - 3. Il Signore dell'Āyurveda (il sapere [sacro] relativo alla longevità), p. 112 - 4. Il Soma e la luna, principi dell'immortalità, p. 115 - 5. L'alchimia corporale: Nātha siddha e Hatha Yoga, p. 133

V. Il tramonto: l'alchimia operativa (Rasāyana)

1. La storia, p. 139 - 2. Il rasa: definizione e ruolo, p. 143 - 3. Il terzo momento: il rasa fluido vitale e elisir vegetale, p. 146 - 4. Il quarto momento: il rasa agente di trasmutazione chimico e elisir vitae, p. 150 - 5. Il quinto momento: il rasa nel contesto della iatrochimica, p. 156


Conclusioni


Illustrazioni


Bibliografia

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.