Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Magia, Alchimia, Scienza dal '400 al '700. L'Influsso di Ermete Trismegisto

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x

Magic, Alchemy and Science 15th-18th Centuries. The Influence of Hermes Trismegistus

Centro Di
€ 150,00
Quantità

2 volumi, a cura di Carlos Gilly, Cis Van Heertum
pp. 924, nn. ill. b/n, Firenze
data stampa: 2005
codice isbn: 978887038420

Gli scritti attribuiti ad Ermete Trismegisto, contenenti un complesso insegnamento teosofico, mistico, magico, ci sono pervenuti in una redazione del II o III secolo dopo Cristo. L'apporto della filosofia ellenistica è in quelle opere assai ampio, anzi prevalente, ma vi si conservano anche conoscenze, nomi, miti risalenti alla cultura religiosa dell'Egitto dei Faraoni. Esse appaiono quindi frutto del sincretismo tipico delle società nate dalle conquiste di Alessandro e in particolare dell' Egitto dei Tolomei.

Alcuni testi ermetici si salvarono anche in Occidente dal naufragio del mondo antico: i lunghi frammenti contenuti nelle opere di Lattanzio, uno dei padri della Chiesa più sensibili al fascino del mondo pagano; l'Asclepio, ritenuto opera di Apuleio, o sua traduzione dal greco; le citazioni contenute nell'opera del vescovo cartaginese Quodvultdeus, conservata perchè attribuita a sant'Agostino. Altre parti importanti del Corpus Hermeticum sopravvivevano nell'impero greco, e nella Firenze della rinascita umanistica pervennero a Cosimo de' Medici, che le fece tradurre dal Ficino. L'interesse suscitato da quelle opere finalmente accessibili fu grande: si riteneva che esse potessero contribuire ad una comprensione più profonda del divino, del mondo e delle cose dell'anima, anche dopo la rivelazione cristiana, che esse avrebbero in qualche modo prefigurato.

A Roma intanto il cardinale Bessarione, il grande studioso greco che era stato uno dei maggiori artefici dell'unione tra la Chiesa greca e la Chiesa romana nel concilio di Ferrara-Firenze, si adoperava perchè la cultura ellenica confluisse in quella latina: nella sua visione di universale armonia e concordia il sapere degli antichi, in particolare quello dei grandi filosofi, si armonizzava pienamente con la rivelazione di Cristo. Platone, sublime interprete del divino, gli appariva il più vicino al messaggio cristiano; ed a lui egli dedicò la sua opera maggiore, una difesa dell'antico filosofo contro gli attacchi di un altro dottissimo greco, Giorgio Trapezunzio. Ma non solo Platone, tutta la tradizione platonica successiva egli venerava; ad essa egli era profondamente legato, attraverso l'insegnamento del suo maestro, Giorgio Gemisto detto Pletone. Nel complesso pensiero dei grandi neoplatonici, Plotino, Giamblico, Proclo, Pletone stesso, confluivano elementi tratti dall'antica sapienza orientale, in particolare dalla tradizione ermetica. E il cardinale ne subì il fascino e li accolse nella sua ecumenica visione del mondo.

Attento alle innovazioni tecnologiche, il Bessarione si avvide presto dell'importanza della stampa. I due primi stampatori attivi in Italia, i chierici tedeschi Conrad Sweynheym e Arnold Pannartz, operano subito in ambito umanistico: forse li aveva chiamati il cardinale Niccolò Cusano, anch'egli studioso di Platone. Ma sembra che il loro protettore, l'ispiratore dei loro progetti editoriali, il loro punto di riferimento nella corte pontificia fosse il Bessarione. È significativo che nel 1465, a Subiaco, dopo la stampa dei due primi libri (il Donato, esperimento di poco peso, oggi perduto, e il De oratore di Cicerone), essi stampino un Lattanzio, procurando si una serie di caratteri greci per le numerose citazioni greche del testo. La scelta di un simile autore è significativa: fra i padri della Chiesa Lattanzio era il maggior esponente della tendenza conciliativa tra la cultura pagana e il cristianesimo; una visione coincidente con quella del cardinale. Dal 1469 i due prototipografi, trasferitisi a Roma, stampano l'opera di Apuleio, includendo in essa anche l'Asclepio. Le editiones principes dei due testi più importanti per la tradizione ermetica occidentale escono dunque a stampa per ispirazione del cardinale.

Quelle opere, assieme alle altre del Corpus Hermeticum tradotte dal Ficino e poi divulgate dalla stampa, produssero effetti di grande rilievo. Il mondo appariva in esse popolato di forze occulte e potenti, che attraverso pratiche teurgiche potevano in qualche modo entrare nella vita dell'uomo: era l'aspetto magico dell'ermetismo (e del neoplatonismo), che spinse i suoi cultori allo studio della natua e delle sue leggi, dando così impulso all'alchimia e in generale alla scienza moderna.

Nel primo e più vasto volume del presente catalogo sono contenuti saggi consistenti e studi monografici su importanti autori, manoscritti, libri e immagini, mentre il secondo è una guida illustrata ai libri in mostra. Le schede oltre a presentare brevi descrizioni bibliografiche e considerazioni sugli autori, segnalano l'importanza dei singoli volumi per le correnti filosofiche e intellettuali ispirate alla tradizione ermetica.

Dei 34 manoscritti e 72 opere a stampa descritti nelle 95 schede, 20 manoscritti e 22 opere a stampa sono proprietà dalla Biblioteca Nazionale Marciana, mentre altri 12 manoscritti e 48 a stampa sono della Bibliotheca Philosophica Hermetica. Le restanti quattro sono state gentilmente prestate rispettivamente da un collezionista privato, dalla Biblioteca Universitaria di Padova, dalla Biblioteca Nazionale di Napoli e dall'Archivio di Stato di Venezia. L'Archivio di Stato di Venezia ha inoltre fornito numerosi documenti riguardanti i fondi del Sant'Uffizio, i quali sono discussi e illustrati nel primo volume.

Le ultime schede esplorano le origini italiane della cosiddetta Rosacroce d'Oro e l'inizio e lo sviluppo delle enigmatiche Geheime Figuren der Rosenkreuzer, che possono essere considerate come l'ultimo manifesto ermetico dell'Ancien Régime.

Indice:

Volume I

MARINO ZORZI Presentazione - Presentation

JOOST R. RITMAN Bessarione e l'influenza di Ermete Trismegisto - Bessarion and the influence of Hermes Trismegistus

FRANS A. JANSSEN La galassia ermetica - The Hermetic galaxy

CARLOS GILLY Introduzione - Introduction

CESARE VASOLI L'Ermetismo a Venezia. Da Francesco Giorgio Veneto ad Agostino Steuco - Hermetism in Venice. From Francesco Giorgio Veneto to Agostino Steuco

ANTONIO RIGO Da Costantinopoli alla biblioteca di Venezia: i libri ermetici di medici, astrologi e maghi dell'ultima Bisanzio - From Constantinople to the library of Venice: the Hermetic books of late Byzantine doctors, astrologers and magicians

JEAN LETROUIT Hermétisme et alchimie: contribution à l'étude du Marcianus graecus 299 (=M) - Hermetism and alchemy: contribution to the study of Marcianus graecus 299 (=M)

MARINO ZORZI Ermete Trismegisto nelle biblioteche veneziane - Hermes Trismegistus in the Venetian libraries

FEDERICO BARBIERATO La letteratura magica di fronte all'Inquisizione veneziana fra '500 e '700 - Magical literature and the Venice Inquisition from the sixteenth to the eighteenth centuries

CARLOS GILLY Un bel trattato ermetico del paracelsismo: il De tribus facultatibus di Alexander von Suchten - Paracelsianism brings forth a fine Hermetical treatise: Suchten's De tribus facultatibus - Il primo prontuario di magia bianca in Germania - The first book of white magic in Germany - Paracelsismo per filosofi: Petrus Severinus - Paracelsianism for philosophers: Petrus Severinus - Pena di morte per i paracelsisti: il grande sogno di Thomas Erastus - Capital punishment for Paracelsians: a dear wish of Thomas Erastus - Il Theatrum humanae vitae di Theodor Zwinger: da una 'historia naturalis' dell'uomo ad un 'Novum Organum' delle scienze - Theodor Zwinger's Theatrum humanae vitae: from natural anthropology to a 'Novum Organum' of sciences - Tra Paracelso, Pelagio e Ganello: l'ermetismo in John Dee - Between Paracelsus, Pelagius and Ganellus: Hermetism in John Dee - Il ritrovamento dell'originale del Calendarium Naturale Magicum Perpetuum di Großschedel - The rediscovery of the original of Großschedel's Calendarium Naturale Magicum Perpetuum - Philippe Du Plessis Mornay: ugonotto, diplomatico ed ermetico - Philippe Du Plessis Mornay: Huguenot, diplomat and Hermetist - L'Amphitheatrum Sapientiae Aeternae di Heinrich Khunrath - The Amphitheatrum Sapientiae Aeternae of Heinrich Khunrath - Ermete o Lutero? Alla ricerca del De antiqua philosophia et divina veterum magorum sapientia recuperanda di Johann Arndt - Hermes or Luther? The searchfor Johann Arndt's De antiqua philosophia et divina veterum magorum sapientia recuperanda - La 'quinta colonna' nell'ermetismo: Andreas Libavius The fifth column' within Hermetism: Andreas Libavius - Sulla genesi del Theatrum Chemicum di L. Zetzner a Strasburgo On the genesis of L. Zetzner's Theatrum Chemicum in Strasbourg

ANNA LAURA PULIAFITO Alla ricerca di una nuova fisica: metafisica della luce e antica sapienza in Francesco Patrizi da Cherso

CARLOS GILLY Ermetismo per turisti, ovvero come fare di Ermete un pezzo da museo: Athanasius Kircher - Hermetism for tourists: Athanasius Kircher makes a museum piece out of Hermes

THOMAS HOFMEIER Varianti esotiche della Tabula smaragdina - Exotic variations of the Tabula smaragdina - Filologia contro immaginazione: Isaac Casaubon e il mito di Ermete Trismegisto - Philology versus imagination: Isaac Casaubon and the myth of Hermes Trismegistus - Cudworth e Casaubon: critica storica contro critica testuale - Cudworth versus Casaubon: historical versus textual criticism

Elenco delle immagini / List of illustrations

Volume II

Nota introduttiva - Introductory note

Cronologia ermetica - Hermetic chronology

Schede delle opere in mostra - Exhibition entries

Addenda al volume I 


Anna Laura Puliafito Searching for a new physics: metaphysics of light and ancient knowledge in Francesco Patrizi da Cherso

Elenco delle immagini - List of illustrations

Bibliografia - Bibliography

Indice dei manoscritti - Index of Manuscripts

Indice dei nomi - Index of Names

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.