Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Il Martirio di una Nazione

Il Libano in guerra

Il Saggiatore
€ 35,00
Quantità

prefazione di Lorenzo Trombetta, traduzione di Alessandra Maestrini e Bruna Tortorella
pp. 838, Milano
data stampa: 2010
codice isbn: 978884281547

«Questo non è un testo accademico. E neppure, in senso stretto, una storia del Libano. Non sono uno storico, sono un inviato di guerra.»

Sono passati sessant’anni da quando, nel 1948, l’esodo palestinese in Libano ha acceso la miccia di un intricato conflitto politico-religioso che ancora oggi non si placa. Da allora il Libano ha smesso di essere il dolce paese dei cedri e degli ulivi, per diventare una terra di dannazione eterna, affogata nel sangue delle sue numerose comunità confessionali. Siria e Israele lo hanno invaso e ne hanno fatto il campo di una battaglia fratricida: profughi e civili trucidati senza pietà, città più volte assediate, bombardate e martoriate, esodi biblici mossi dal terrore. Continui attentati sanguinari hanno incrinato la fragilissima democrazia libanese. Da sempre testimone diretto di quegli eventi, Robert Fisk ripercorre la storia di una nazione martirizzata e del suo popolo, di una catastrofe politica e militare che l’irragionevolezza delle grandi potenze non ha mai saputo e voluto evitare.
Scritto da quello che il New York Times ha definito l’inviato di guerra più famoso al mondo, Il martirio di una nazione fonde reportage di guerra e analisi politica, diario personale e affresco storico, in un’epica e sconvolgente narrazione che scava nel passato alla ricerca delle radici del dramma libanese.

Indice:

INDICE


Prefazione di Lorenzo Trombetta

Introduzione

1. Fotografie color seppia appese al muro


Szymon Datner e le fosse cinerarie di Auschwitz

2. Le chiavi della Palestina

La fondazione di Israele e la diaspora palestinese

3. Il pifferaio magico di Damasco


Ascesa e caduta dello stato libanese

4. Il giardino delle delizie

Siriani, palestinesi e israeliani in Libano (1976-78)

5. Il gentiluomo di Marjuyun

Le Nazioni Unite prigioniere in Libano

6. Che vengano pure!

Le milizie del Libano si preparano alla guerra del 1980-82


7. Niente bandiere bianche

Israele invade il Libano (giugno 1982)

8. Il diario del becchino

L'assedio israeliano di Beirut (giugno-luglio 1982)

9. Precisione chirurgica

Il bombardamento israeliano su Beirut (luglio-agosto 1982)

10. L'alba a mezzanotte

L'Olp lascia Beirut Ovest, entrano gli israeliani (agosto-settembre 1982)

11. Terroristi

Il massacro dei palestinesi a Sabra e Shatila (16-18 settembre 1982)

12. Il vaso di Pandora


Giornalismo sotto assedio

13. The Root

Il ritorno della forza multinazionale

14. Beirut addio

L'Occidente umiliato a Beirut

15. La ritirata

Gli israeliani costretti a lasciare il Libano meridionale (1983-85)

16. Aspettami

Il Jihad islamico e il tormento del Libano

17. Libertà

L'esercito israeliano si ritira

18. Il massacro

L'artiglieria israeliana trucida cento sei libanesi a Qana

19. Post scriptum a una tragedia


Nuovo diario di guerra (estate 2006)


Ringraziamenti


Note


Cronologia degli eventi


Personaggi principali


Bibliografia


Indice analitico

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.