Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Modello Indù (Il)

Le strutture della società indiana di ieri e di oggi

Sansoni
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 26,00
Quantità

prefazione di Roger Garaudy, traduzione di Simona Martini Vigezzi.
pp. XII-372, ill. b/n, Firenze
data stampa: 1982
codice isbn: 2800

Sintesi dei più disparati elementi che costituiscono la società indù - apparentemente identica a se stessa da tremila anni a questa parte -, questo libro costituisce il bilancio dell'esperienza di un uomo che - come ci ricorda Roger Garaudy nella sua prefazione - «per trent'anni ha ascoltato battere il cuore del villaggio indiano». Guy Deleury dedica la massima attenzione a una ricerca che, partendo dagli usi domestici quotidiani, approda infine all'analisi del difficile problema delle caste. L'autore, dopo aver esaminato criticamente le varie teorie sostenute dagli 'indianologi' occidentali e le false immagini dell'India diffuse da giornalisti e cineasti, «caratterizza il modello indù nella sua specificità, assumendo come criterio non l'una o l'altra istituzione effimera, ma la struttura globale di una società definita dai rapporti che si stabiliscono al suo interno fra l'uomo e la natura, l'uomo e la società, l'uomo e il divino».

Il richiamo a taluni grandi miti della tradizione indù, permette a Deleury di cogliere le ragioni profonde della mentalità e del comportamento delle popolazioni indiane contemporanee, in particolare per quanto riguarda la concezione dell'infanzia e della femminilità. Alla conclusione della sua indagine, ci troviamo davanti up popolo l per il quale lo 'spazio ideale' dell'uomo è tuttora costituito dal villaggio l il quale è riuscito a organizzare uno stupefacente pluralismo, rivelatoci da una minuziosa inchiesta sulla vita rurale, politica e urbana di una società in continua evoluzione che non cessa mai di sorprenderci.

Guy Deleury è nato a Parigi nel 1922. Laureatosi in filosofia, è entrato a far parte dell'ordine gesuita e nel 1948 si è recato in India. Qui nel 1952 ha sostenuto una tesi di dottorato presso l'università di Poona. A parte qualche breve ritorno in Francia, ha vissuto per trent'anni in India, e in questo paese ha fondato un centro di dialogo indo-islamico-cristiano e un movimento giovanile inter-religioso. Tornato in patria nel 1973, due anni dopo ha lasciato l'ordine gesuita per dedicarsi completamente al lavoro di scrittore e alle attività concernenti l'incontro delle civiltà.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.