• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Stato, Chiesa e Società

In Italia, Francia, Belgio e Spagna nei secoli XIX-XX

Bastogi
€ 18,08
€ 17,18 Risparmia 5%
Quantità

a cura di Aldo A. Mola
pp. 418, Foggia
data stampa: 1993
codice isbn: 97888175107

La Provincia di Cuneo è lieta di presentare gli Atti del convegno internazionale di studio su Stato, chiesa e società in Italia, Francia, Belgia e Spagna nei secoli XlX-XX, realizzato in Cuneo, Mondovì, Cavour e Savigliano nei giorni 30-31 ottobre 1992, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Presidenti di Camera e Senato e l'adesione della Presidenza della Repubblica. Esso costituì il punto di arrivo di due diversi filoni di iniziative, che occorre sinteticamente ripercorrere per meglio apprezzare la portata degli Atti qui raccolti.

Da un canto il convegno può essere a buon diritto considerato coronamento delle rievocazioni intraprese dal 1988 per ricordare degnamente la figura e l'opera di Giovanni Giolitti a un secolo dal suo ingresso al governo quale ministro del Tesoro nella compagine presieduta da Francesco Crispi e nel centenario del ministero da lui medesimo presieduto. Non si trattò certo di improvvisazione estemporanea. Le "manifestazioni" giolittiane contavano sul rilevante precedente del Convegno nazionale organizzato a Cuneo, Mondovì, Dronero e Cavour nei giorni 11-12 novembre su Istituzioni e metodi politici dell'età giolittiana, aperto dall'allora Presidente della Repubblica, on. Sandro Pertini.

Su impulso del curatore di quel convegno e dei suoi Atti "Con l'alto patronato del Presidente della Repubblica nel 1988 prese corpo un comitato per le rievocazioni giolittiane, formato da vari enti e istituzioni culturali.

Le motivazioni dell'iniziativa già vennero da noi compiutamente illustrate quando scrivemmo che al Risorgimento e all'Italia unita il Cuneese ha dato una dirigenza di prim'ordine. Dopo i "cavouriani" Giuseppe Siccardi, Pietro de' Rossi di Santa Rosa e Gustavo Ponza di San Martino, con Michele Coppino - il ministro che rese obbligatoria e gratuita l'istruzione elementare - mostrò di ragionare in prospettiva nazionale, di guardare con lungimiranza ai traguardi necessari per "fare gli Italiani" elevandoli, a pieno titolo, a moderna matura nazione europea. L'ingresso di Giovanni Giolitti nel governo d'Italia (9 marzo 1889) costituì poi la più alta affermazione dei valori propri della tradizione civile piemontese e l'espressione della volontà della gente subalpina di concorrere, con ferma determinazione, a sconfiggere il nemico più insidioso dell'unità nazionale e dell'ordine sociale:l'incontrollabile disavanzo della pubblica amministrazione causa dell'arretramento delle regioni appena avviate allo sviluppo e del tracollo di quelle di per sé povere e stagnanti. La Provincia di Cuneo - nel cui consiglio Giolitti sedette dal 1885 e di cui fu presidente dal 1905 al 1925 - ha dunque valide ragioni per riproporne la figura e l'opera.

Indice:

INDICE

L'età giolittiana tra crescita e crisi della democrazia in Europa. Un bilancio storiografico di Giovanni Quaglia

PARTE PRIMA

La laicità dello Stato nel pensiero e nell'azione di Giovanni Giolitti di Aldo A. Mola

I fondamenti dello spirito laico nell'Europa contemporanea di Hervé Hasquin

La laicità dello Stato belga (1830-1992) di Hervé Hasquin

Le origini dell'anticlericalismo in Spagna nell'epoca contemporanea di Gerard Dufour

Clericalismo e anticlericalismo nella Spagna contemporanea di José Antonio Ferrer Benimeli

L'anticlericalismo in Francia (sec. XIX-XX). La resistibile ascesa di un'ideologia di Patrick Cabanel

Voltaire nella storiografia francese del secolo XIX di Charles Porset

Popolo e religione nelle visite ad limina dei vescovi di Valencia (1750-1888). Un processo di secolarizzazione di Vicente Leon Navarro

Il clero veneto dinanzi alla grande guerra di Franco Bandini

Il "Movimento tradizionalista romano" in Italia nel secolo XX di Renato Del Ponte

Laicismo ed anticlericalismo in Italia dall'epoca giolittiana alla seconda guerra mondiale: profilo biblio-storiografico di Mimmo Franzinelli

L'assistenza spirituale alle forze armate fra Ottocento e Novecento di Gaetano Bonicelli


PARTE SECONDA


Introduzione di Emilio La Parra

Massoneria e anticlericalismo in Francia nell'Ottocento di André Combes

Istituzionalizzazione del libero pensiero in Europa di Pedro Alvarez Lázaro

Politici e politica dell'età giolittiana nella letteratura di Antonio Piromalli

Tra strumentalizzazione e difesa del libero pensiero: il caso di Ferrer y Guardia nell'opinione pubblica italiana e nelle relazioni tra Madrid e Roma di Fernando Garcia Sanz

Socialismo e massoneria nell'insegnamento di papa Leone XIII di Rosario F. Esposito

Massoneria e anticlericalismo nella Spagna del XX: secolo di María Dolores Gómez Molleda

L'anticlericalismo cattolico durante la guerra civile spagnola: José Bergamin di Eutimio Martin

Il vilipendio della religione e della Chiesa nella Spagna franchista. Ipotesi per un approccio giuridico allo studio dell'anticlericalismo di Nieves Montesinos Sanchez

Falangisti e cattolici: antagonismo dottrinale e scontro politico di Glicerio Sanchez Recio e Francisco Sevillano Calero


Anticlericalismo massonico e giornalismo. La singolare esperienza del giornale fiorentino "Il Temporale" (1864-1866) di Sergio Goretti

I fondamenti ideali e ideologici del pacifismo: ultimo sogno dell'età giolittiana di Claudio Spironelli

L'avvento di Giovanni Giolitti. Una svolta nella storia d'Italia di Gabriele De Rosa

Indice dei nomi

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.