• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Sultano e l'Isola Contesa (Il)

Cipro tra eredità veneziana e potere ottomano

Utet
€ 23,00
€ 21,85 Risparmia 5%
Quantità

pp. XI-242, Torino
data stampa: 2009
codice isbn: 978880208097

Nel 1570, la volontà di prendere possesso di Cipro convinse il sultano e ampi settori della corte ottomana a procedere alla conquista militare dell’Isola, infrangendo unilateralmente gli accordi di pace che legavano l’Impero alla Repubblica. Lo scontro, il cui esito fu reso scontato dal mancato intervento della flotta veneziana, si prolungò tuttavia oltre i margini di sostenibilità offerti dal territorio, provocando un consistente calo demografico e una crisi economica diffusa.
 
Quanto e come gli Ottomani conoscevano Venezia e i Veneziani?Perché decisero di intraprendere la conquista del possedimento insulare dellaSerenissima, infrangendo la pace trentennale che li legava al governorepubblicano? Sotto quali aspetti la guerra raccontata dai vincitori fu diversadalla versione offerta dai vinti? Infine, come si svolse la colonizzazioneottomana dell'isola? L'analisi dei documenti amministrativi e finanziarirelativi ai primi tre decenni di governo ottomano a Cipro consente di misuraregli effetti del conflitto sul territorio e sulla società, individuando inparticolare la scomparsa dell'aristocrazia dalla storia dell'isola e lariorganizzazione del clero ortodosso, i cui membri divennero gli interlocutoriprivilegiati del nuovo regime. Determinati a superare la crisi economica dovutaalla guerra, gli Ottomani elaborarono precise strategie di insediamento epianificarono settori di rilancio, come, per esempio, il commercio. Sconfittida governanti dell'isola, i Veneziani vi fecero ritorno da mercanti non appenagli accordi di pace con la Sublime Porta concessero la ripresa del lorotraffico di bandiera. Tuttavia, la guerra di Cipro aveva ormai modificatoirreversibilmente gli equilibri vigenti nell'isola e nel Mediterraneoorientale, sancendone l'apertura a una inedita ed eterogenea competizionecommerciale. Il sultano e l'isola contesa ricostruisce la guerra diCipro e la congiuntura mediterranea tardo-cinquecentesca che vi fece da sfondo.Un attento lavoro di comparazione storiografica di fonti ottomane e venezianeha messo in luce, assumendo la prospettiva dell'"altra parte", gli episodiconnessi alla conquista e all'insediamento ottomano nell'isola, riportandoli alcomplesso e variegato scenario delle relazioni economiche e politiche tra lediverse sponde del Mediterraneo.

Vera Costantini insegna lingua eletteratura turca all'Università Ca' Foscari di Venezia; è autrice di diversiarticoli sulle relazioni diplomatiche tra Venezia e l'Impero Ottomano ha curatoinsieme a M. Koller, Living in the Ottoman Ecumenical Community. Essays inhonour of Suraiya Faroqhi (2008).

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.