• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

I Più Antichi Testi Pasquali della Chiesa

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x


Le omelie di Melitone di Sardi e dell'Anonimo Quartodecimano e altri testi del II secolo

Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
€ 18,00
€ 17,10 Risparmia 5%
introduzione, traduzione e commento di Raniero Cantalamessa
pp. 168, Roma
data stampa: 1972
codice isbn: 5636

I testi riuniti in questo libro sono tutti i testi liturgici pasquali che ci restano del II secolo, cioè i primi documenti in senso assoluto della Pasqua della Chiesa, dopo il Nuovo Testamento.

Essi provengono tutti dall'ambiente dell'Asia Minore e rispecchiano la prassi pasquale quartodecimana, cioè delle Chiese che celebravano la loro Pasqua in un giorno fisso del mese, il 14 Nisan, seguendo in ciò una tradizione ereditata dall'Apostolo Giovanni. Non abbiamo, purtroppo, di questo periodo testi pasquali liturgici (cioè effettivamente pronunciati nella celebrazione pasquale) provenienti da altre zone della cristianità.

Il primo di questi testi è l'omelia intitolata Peri Pascha, cioè Sulla Pasqua, di Melitone vescovo di Sardi, scoperta poco più di una trentina d'anni fa in un papiro, notissima tra gli studiosi di liturgia e di patristica, ma ancora assai poco assimilata dalla nostra pastorale liturgica. Il secondo testo è l'omelia In sanctum Pascha, Sulla Santa Pasqua, attribuita fin qui allo Pseudo-Ippolito di Roma. L'ho denominata di Anonimo Quartodecimano dopo essere giunto, in un precedente studio, alla convinzione che il suo autore è contemporaneo (o non molto posteriore) e conterraneo di Melitone. Si tratta, dunque, di due omelie in certo senso gemelle, entrambe scritte in greco per la liturgia della veglia pasquale di una comunità dell'Asia Minore, negli ultimi decenni del II secolo.

Esse sono assai più che delle semplici omelie, nel senso posteriore del termine. Sono delle «liturgie della parola» per la veglia di Pasqua. Della liturgia della parola, infatti, esse contengono in embrione le principali parti che, in seguito, tenderanno a configurarsi come momenti liturgici distinti: il praeconium, la lezione della Scrittura e l'omelia propriamente detta, il tutto in una prosa ritmica e talvolta innorfica, che fa già intravvedere il genere dell'Exultet pasquale.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.