Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Catacombe Romane e i loro Martiri (Le)


€ 20,00
Quantità

pp. 264, Roma
data stampa: 1996
codice isbn: 978887652321


LUDWIG HERTLING (1895-1980) ed ENGELBERT KIRSCHBAuM (1902-1970), gesuiti tedeschi, hanno insegnato per vari decenni storia della Chiesa antica, storia dell'arte sacra ed archeologia alla Pontificia Università Gregoriana, ed hanno legato il loro nome a varie opere di rilevante interesse scientifico; il secondo anche agli scavi compiuti fra il 1940 e il 1950 sulla tomba di S. Pietro, nella Basilica vaticana, i cui risultati rimarranno a lungo fondamentali su questo problema. Docenti molto apprezzati per la loro vivacità e chiarezza, essi hanno lasciato anche quest'opera che, rispetto alle altre da essi redatte, possiamo considerare «minore», ma a distanza di una sessantina d'anni conserva sempre la freschezza e la seria documentazione propria dei due studiosi. Per questo, anche se il capitolo sulle tombe dei papi, anteriore agli scavi dello stesso Kirschbaum, è ormai superato, è sembrato utile riprodurre immutate queste pagine, insieme serie e vivaci.
Incontriamo innanzi tutto la storia delle catacombe: la loro, genesi, il loro sviluppo sino al IV-V secolo, la loro «scomparsa» per l'abbandono in cui rimase la periferia romana durante il Medio Evo, il loro ritrovamento nel Cinquecento, i nuovi studi dei secoli XVI e XIX. Le persecuzioni dei secoli l-III sono descritte con rara chitrezza nelle lorci due fasi (sec. I-II, sec. III). E dagli atti e dalle passioni risulta lo staèo d'animo:dei martiri durante la detenzione, il processo, l'attesa della esecuzione, per lo più semiclandestina, per nulla esaltante da un punto di vista umano. Timidi davanti al pericolo, nel momento decisivo i martiri trovavano quasi improvvisamente un'inattesa forza ... I martiri comunque costituiscono una minoranza nella società cristiana del tempo. I cristiani comuni si trovavano però davanti una società con costumi spesso incompatibili con la loro fede, e dovevano risolvere imbarazzanti casi di coscienza, come quel fedele romano di cui è conservato il sarcofago a Villa Borghese, che ritenne lecito continuare a svolgere il suo ufficio, di procurare alla
capitale le belve necessarie per i giochi del circo... E, accanto a lui, troviamo aurighi, cioè sportivi entusiasti, pescivendoli, panettieri... Mosaici, affreschi, sarcofaghi, opere
classiche ci mettono poi sotto gli occhi la pratica battesimale, nei bambini, ma anche negli adulti, che vi arrivavano dopo una seria preparazione. Emerge chiaramente anche l'antico rito eucaristico, la natura religiosa del matrimonio, la speranza ferma nella vita futura. L'arte cristiana antica appare autonoma da quella pagana contemporanea, nella forma e nel contenuto.
I fedeli romani dei primi secoli appaiono così (come accennava già la Lettera a Diogneto) uomini come gli altri, ma insieme diversi dagli altri. Sono uomini del loro tempo, vincolati alla realtà di ogni giorno, appassionati alle proprie professioni, sinceri campioni sportivi ... mariti e spose affezionati. Ma è loro tipica una frequente visione del futuro che li aiuta nei loro giudizi, una contemplazione dell'al di là ravvivata da un occhio limpido, da una mentalità superiore, che li distingue dai pagani loro contemporanei.
Ecco i cristiani della Roma dei secoli l-IV, come appaiono dai documenti sintetizzati in questo libro, «romani» autentici, ma con una fede divenuta realtà vivamente compresa e profondamente sentita.
Di carattere di alta divulgazione, sorretta da una robusta base scientifica, il libro, che potrebbe essere in molte parti arricchito dalle nuove scoperte e dai recentissimi studi, resta un utile strumento di studio per gli studenti di teologia e per tutti coloro che si interessano della storia e della vita della Chiesa dei primi secoli.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.