Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Mogli, Mariti e Concubine

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x

Affari di famiglia nella Corea classica

Novecento
€ 13,00
Quantità

premessa dell'autore.
pp. 176, Palermo
data stampa: 1998
codice isbn: 978883730347

Tra i falsi miti di ogni nazionalismo vi è spesso quello della pretesa "purezza" di un popolo, ossia un'impermeabilità che contro ogni logica storica avrebbe preservato dalle "contaminazioni" etniche e culturali. Nella Corea d'oggi il confucianesimo appare talmente radicato da sembrare, agli occhi degli stessi coreani, una realtà presente da sempre, eterna e immutabile, al di fuori della quale non è neppure possibile immaginare che siano un tempo esistiti altri modelli di comportamento. Soffermandosi soprattutto sul rapporto uomo-donna, una delle relazioni umane ancora oggi più pesantemente influenzate dal confucianesimo, Maurizio Riotto, con una carrellata storica confortata dalle fonti, mostra invece una situazione molto più complessa e contraddittoria, non scevra di elementi trasgressivi perfino dietro la facciata perbenista della morale dominante in Corea in epoca moderna e contemporanea. A una lunga introduzione storico-letteraria l'autore unisce poi la prima traduzione mai apparsa in Italia di due romanzi classici coreani, che mostrano l'ambiguo e spesso tragico volto del concubinaggio all'ombra dell'ermetica società confuciana.

Maurizio Riotto (Palermo, 1959) è professore associato di lingua e Letteratura Coreana nell'Istituto Universitario Orientale di Napoli. Laureatosi in Lettere (indirizzo classico) a Palermo, si è poi specializzato in Archeologia Orientale presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Ha vissuto a lungo in Estremo Oriente e per quattro anni è stato Research Fellow presso l'Università Nazionale di Seoul. E stato Visiting Scholar nel 1991 presso l'Università "Doshisha" di Kyoto (Giappone) e nel 1994 presso l'Università "Hanyang" di Seoul. Ha scritto, fra l'altro, The Bronze Age in Korta (Kyoto, 1989), Introduzione allo studio della lingua coreana (Napoli, 1990) e Fiabe e storie coreane (Milano, 1994), oltre a numerosi articoli su riviste specializzate. Ha anche tradotto e pubblicato, per la prima volta in Italia, numerose opere di scrittori coreani contemporanei e nel 1995 ha ricevuto il Premio Korean Culture & Arts Foundation per la traduzione in italiano del romanzo Il poeta di Yi Munyõl E anche collaboratore dell'Enciclopedia Italiana. Per la Novecento ha già pubblicato, nel 1996, il volume Storia della letteratura coreana, la prima opera di questo genere mai apparsa nel mondo occidentale.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.