Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Storia Inedita

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x


Rusconi
€ 22,00
Quantità

introduzione, traduzione, note, appendici di Federico Ceruti; consulenza di Federica Roncoroni
pp. 280, ill. b/n, Milano
data stampa: 1977
codice isbn: 978881816631

La biografia di Procopio è in parte ricostruibile nelle sue linee essenziali sulla base dei dati che si possono ricavare dalla sua stessa opera. Nacque a Cesarea, città che già dal III secolo era diventata un centro di studi. Ignoto è l'anno di nascita, che si può presumibilmente collocare fra il 490 e il 507. Educato forse a Gaza, esercitò, terminati gli studi, l'avvocatura a Bisanzio. Nel 527 ottenne la carica di consigliere di Belisario, a quell'epoca dux della Mesopotamia e comandante della città di Dara. Aveva così inizio quel rapporto di familiarità e di collaborazione con il generale di Giustiniano, che durò un ventennio e offrì a Procopio la possibilità di conoscere da vicino uomini e luoghi, intrighi politici e vicende familiari.

Fu al fianco di Belisario nella spedizione contro i Persiani e nelle due successive campagne in Africa e in Italia. È difficile, mancando il sostegno di testimonianze dirette, fissate con sicurezza le tappe successive della attività di Procopio. Può darsi che dopo il 540 sia rimasto a Bisanzio, e che il suo soggiorno sia stato interrotto da viaggi, cui lo portavano tanto la sua attività al servizio di Belisario, quanto il suo vivo desiderio di conoscere. Attese allora sicuramente alla composizione delle sue opere storiche, partecipando probabilmente anche alla vita amministrativa dell'impero.

Ignoto è l'anno della morte, che forse va collocato tra il 560 e il 570. Scrisse le Storie, in otto libri, in cui tratta le grandi campagne militari della prima metà del VI secolo; Degli edifici, in sei libri, in cui presenta la storia dell'attività edilizia voluta da Giustiniano nell'impero, con notizie di carattere geografico, artistico e finanziario, e la Storia Inedita.

Nella Storia Inedita - nota anthe come Storia Segreta o Storia Arcana - l'interesse dell'autore si volge non più ai fatti ma agli uomini, visti non sul piano della storia ma della loro intimità. Tema centrale diventa la coppia imperiale, di cui Procopio vuole mettere in luce il completo pervertimento morale.

Dall' affermazione contenuta nel proemio sembra che l'autore intenda fornire un supplemento alla sua opera storica e dire la verità sui moventi di molti fatti, essendo stato costretto prima a tacere. Ma il proposito iniziale è presto dimenticato da Procopio, consapevole di affrontare una prova seria e irta di difficoltà dal momento che «la narrazione verterà sulla vita di Giustiniano e Teodora» (come egli stesso scrive nel capitolo 1). Procopio non nasconde di avere avuto una certa perplessità nell'accingersi a quest'opera, ma in un secondo tempo considerazioni di ordine moralistico lo confermarono nel proposito di narrare «il male operato da Belisario» e successivamente «le malvagie azioni di Giustiniano e Teodora», che Procopio, forse indulgendo a superstizioni popolari, sembra credere non esseri umani ma demoni incarnati per mandare in rovina l'umanità, tanto che persino i cataclismi naturali sono considerati come conseguenze dell'ira divina per i crimini perpetrati dall'imperatore. In una simile complessità di argomenti, Procopio si lascia prendere la mano dal pettegolezzo e dalle dicerie, rendendo a volte perplesso il lettore sull'attendibilità dei fatti narrati. E tuttavia questo scritto, per quanto così dissacrante, ha indubbiamente lati di veridicità incontestabile e permette di comprendere pagine o passaggi non chiari o solamente accennati delle Storie.

Indice:

Introduzione


Capitoli


Appendici


a) Quadro cronologico relativo agli avvenimenti politico-militari registrati nella "Storia Inedita"


b) Giovanni di Cappadocia


c) Pietro Barsime


d) Quadro cronologico dei prefetti del pretorio d'Oriente nell'età di Giustiniano e delle principali riforme attuate nel campo della pubblica amministrazione con particolare riferimento alla "Storia Inedita"


e) La politica religiosa di Giustiniano e i suoi riflessi nella "Storia Inedita"


f) I Monofisiti e le sedi patriarcali


Tavola cronologica


Indice analitico dei nomi di persona e dei luoghi

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.