• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Cassandra, la Vergine e l'Indovina

Identità di un personaggio da Omero all'Ellenismo

€ 68,00
€ 64,60 Risparmia 5%
Quantità

pp. 336, 21 tavole b/n f. t., Pisa - Roma
data stampa: 2001
codice isbn: 978888147244

Cassandra è una figura della cultura europea a partire dall'opera letteraria che ad essa dà inizio: l'Iliade omerica. In questo volume se ne sono seguite le tracce da Omero all'Ellenismo, in una ricostruzione del personaggio basata sulle testimonianze non solo letterarie e mitologiche, ma anche figurative e culturali. Due sono gli aspetti caratterizzanti di Cassandra, strettamente connessi al suo essere donna: la verginità e la profezia. Per Cassandra parthenos il rapporto con l'uomo è conflittuale e finisce per coincidere con il rifiuto di esso e con la negazione dell'istituto matrimoniale, ma la sua femminilità la espone al desiderio e alla possessione di Apollo, che le fruttano il dono di una divinazione non creduta. Cassandra mantis è ora indovina estatica, ora menade folle, veggente di sciagure altrui e profetessa del proprio destino di morte. Le testimonianze letterarie, e in particolare la tragedia attica, permettono di ricostruire le modalità della sua profezia e di indagarle in relazione alla divinazione estatica come fenomeno religioso, storico e sociale. Se in Eschilo Cassandra è veggente soggetta a visioni, la problematizzazione della divinazione presente in Euripide restituisce l'immagine di un'indovina baccante, disprezzata ed emarginata dalla polis. Sarà l'Ellenismo, a trasformare la profezia di Cassandra in un fenomeno letterario, che troverà in Licofrone compiuta realizzazione.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.