Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Via di Gnosi e Via d'Amore

Elementi di mistica comparata

Victrix
€ 22,00
Quantità

traduzione e introduzione all'edizione italiana di L.M.A. Viola.
pp. 264, Forlì
data stampa: 2012
codice isbn: 978888864660

Georges Vallin individua due forme fondamentali dell'esperienza spirituale della Trascendenza, che definisce rispettivamente "esperienza religiosa" ed "esperienza metafisica". Nella prima la Trascendenza è attuata dall'uomo nel senso di una relazione integrativa con l'Assoluto nella sua forma "personale", ovvero nella forma specifica del Dio creatore; esperienza presente in modo particolare nel monoteismo giudeocristiano e nel teismo induista. Questo accesso alla Trascendenza si realizza nella Via d'Amore, che ha le sue diverse configurazioni formali da Oriente a Occidente, ma essenzialmente ha una struttura pressoché univoca.
L'"esperienza metafisica" della Trascendenza ha come fine la compiuta integrazione dell'uomo, senza relazionalità, nell'Assoluto, inteso nella sua forma transpersonaIe. Questo tipo di esperienza della Trascendenza è descritta ed attuata in modo particolare nella Via della Conoscenza, ancora oggi ben sviluppata nelle discipline orientali, cinesi o indiane, ma questa via è presente, come reputa Vallin, anche in Occidente, nel Platonismo e, nel contesto del cristianesimo cattolico, in Maestro Eckhart.
Vallin ha saputo vedere profondamente nel vuoto e nell'oscurità dell'esperienza nichilista dell'individuo postmoderno, affacciato sull'abissalità del nulla metafisico, che lo porta ad esperire l'inconsistenza della sua identità egoica finita. Egli conduce il soggetto fino a un certo punto, affinché poi possa compiere un passo al di là, oltre confine dell'esteriorità profana, per entrare con tutto se stesso nella disciplina conoscitiva e volgere alla trascendenza. Vallin ha svolto un'opera chiara, con semplicità, esponendo i fondamenti speculativi e teoretici del Non Dualismo e traducendoli nei principi dell'operatività metafisica. Attraverso i suoi scritti l'uomo può giungere alla prima visione intuitiva del nulla dell'ego, della sua radicale insostanzialità, una visione capace di innescare veramente quell'amore dell'Uno, quella determinazione univoca alla liberazione, che costituiscono il principio autentico, ontologico ed esistenziale, della via di realizzazione.

Georges Vallin (Brumath 1921-Lyon '1983) Di formazione filologica e letteraria, si dedicò agli studi filosofici negli anni '40 assumendo la cattedra di Filosofia Comparata alla Università di Nancy e, dal 1980, a quella di Lyon. La sua opera fondamentale è raccolta principalmente in tre libri La prospettiva metafisica, Via di gnosi e via d'amore, Etre et individualité e nei diversi saggi pubblicati in Francia fra il 1959 e il 1983 e, pur considerata di altissimo pregio, non è mai stata diffusa dovutamente in Italia. Egli propose una rilettura della storia della filosofia occidentale alla luce del non dualismo estremo orientale, fondando così un nuovo modo di fare filosofia comparata, di tipo accademico.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.