Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Storie Fiorentine

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x



€ 26,00
pp. 388, tavv. b/n f. t., Firenze
data stampa: 1994
codice isbn: 978888105006

Chissà se ci riusciremo mai a creare un'équipe che possa davvero redigere una Storia di Firenze adeguata ai tempi nostri, alle esigenze della ricerca quale si è andata sviluppando negli ultimi decenni e alla complessità problematica delle vicende della città di Dante e del Magnifico Lorenzo.

Molte città, come Milano o addirittura centri che non so quanto sia giusto definire "minori" - da Bergamo a Brescia alla nostra Prato - hanno ormai una storia adeguata alle nostre necessità. Firenze continua ad avere storie parziali o invecchiate - come quella, pur sempreverde, del grande Robert Davidshon - o storie generali che fatalmente sono sovente generiche, anche quando rappresentano lodevoli e intelligenti sforzi di sintesi.

Aspettiamo quindi tutti che qualche studioso e magari qualche politico e qualche imprenditore abbiano la generosa energia di lanciare l'iniziativa, che so?, di un nuovo grande Istituto per la Storia di Firenze, che certo otterrebbe significativi ed entusiastici incoraggiamenti (forse non solo morali) da Oltralpe e da Oltreoceano. E intanto dedichiamoci a vasti studi seriali o monografici preparatorii, che ci avvicinino alla meta.

Del resto, al riguardo, io sono un fiorentino dalla coscienza sporca. Non mi sono mai davvero dedicato alla fiorentinistica; ho preferito veleggiare ad Oriente con crociati e pellegrini, correr dietro alle belle storie cavalleresche, addirittura lasciarmi coinvolgere dal canto delle sirene antropologiche. È sempre così: da noi, nei nostri archivi e nelle nostre biblioteche, vengono a studiare da Boston e da, Camberra; e noi emigriamo verso Parigi, verso Berlino, magari verso Istambul e Gerusalemme. L'erba del vicino è sempre più verde, l'archivio del vicino è sempre più affascinante.

Ma - diceva il mio venerato maestro, Ernesto Sestan - non si insegna impunemente storia medievale a Firenze senza intingerci un po' di Dante e d'altro. È accaduto anche a me. E alla mia città, e a tutti gli amici che ho nella cerchia antica, dedico queste mie Storie fiorentine raccolte in margine ad anni di lavoro. Ho voluto proporle e riproporle così senza note, raccontarle anche ad un cerchio più ampio dei soliti addetti ai lavori. Vadano dunque libere per il mondo, e che i santi Giovanni e Zanobi le proteggano e che i fiorentini le apprezzino per quel che valgono come atto di amore nei confronti della città che tutti amiamo.

Indice:

INDICE


Presentazione di Gianni Bonini


Prefazione

PARTE PRIMA La costruzione dell'immaginario fiorentino

Leggenda, realtà e immagine di Firenze


Gli orizzonti mentali dei fiorentini nell'età del Brunelleschi

La grande madre della Repubblica: Culto e tradizione della Madonna dell'Impruneta


PARTE SECONDA Lo spazio urbano

Struttura e sintassi della città

Il quartiere di Santo Spirito nella storia civile della città

La cultura del giardino


Gualchiere e tiratoi

PARTE TERZA «Armiamoci e partite!»: vere e finte guerre

Due battaglie. Montaperti e Campaldino

Il viaggio di Enrico VII, imperatore di Dante


I fiorentini e la crociata di Pio II (1458-1464)


Armeggiar di notte

PARTE QUARTA Faccende di famiglie

A proposito delle sepolture dei Lamberti


Una novella su casa Alberighi: il banchetto del falcone, ovvero l'amante mangiato

L'avventura degli Acciaioli

Un fiorentino alla corte d'Ungheria: Filippo degli Scolari, detto Pippo Spano

"In terra di Soldano". Famiglie fiorentine in Levante

Effetto Lorenzo

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.